Sciopero all’Agenzia delle Entrate: 35.000 dipendenti oggi incrociano le braccia

Sciopero nazionale del personale dell’Agenzia delle Entrate oggi, martedì 2 aprile, per l’intera giornata di lavoro. A proclamarlo, unitariamente, Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa, Confsal Unsa e Flp per rivendicare l’immediato sblocco delle somme del salario accessorio per gli anni 2016 e 2017, oltre all’immediata conclusione della terza tranche delle progressioni economiche. È quanto si legge in una nota congiunta dei sindacati: i circa 35.000 dipendenti incroceranno le braccia con manifestazioni e presidi organizzati in tutti i territori.

Manifestazioni e assemblee

A Roma l’appuntamento è al ministero dell’Economia e delle Finanze. Una protesta, fanno sapere i sindacati, che “anche oggi continua in tutto il Paese con assemblee, presidii e manifestazioni in gran parte degli uffici, del personale dell’Agenzia delle Entrate e che registra una partecipazione ampia e convinta, a sostegno delle buone ragioni che ci hanno portato a proclamare lo sciopero nazionale per tutta la giornata di lavoro”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto