Suppletive a Roma: il ministro Roberto Gualtieri eletto col 62% (solo il 17% i votanti)

Il ministro Roberto Gualtieri succede alla Camera a Paolo Gentiloni, nominato Commkissario europeo.

Il ministro supera il 62,2% dei consensi, ma alle elezioni ha partecipato  il 17,66% dell’elettorato, ovvero 32.880 persone su 186.234 chiamate alle urne. Gualtieri, ministro dell’Economia del governo Conte, è stato sostenuto dal centrosinistra unito.

Maurizio Leo, il candidato del centrodestra, ha raccolto il 26% circa dei voti, mentre il M5s che si è presentato con Rossella Rendina non ha raggiunto il 5%.

“Un successo che premia la colazione di centrosinistra – commenta Gualtieri – Una vittoria che rafforza il Governo”.

Gioisce il Partito Democratico con il segretario Nicola Zingaretti: “Bravo Roberto, un’altra vittoria, con grande scarto”. Già da giorni i partiti, complice l’allarme Coronavirus, erano preoccupati per la scarsa affluenza, superiore in ogni caso a quella registrata domenica scorsa a Napoli dove aveva appena un elettore su dieci. Sei i candidati che hanno sfidato Gualtieri per l’ex posto di Gentiloni: oltre a Leo e Rendina, Marco Rizzo, Mario Adinolfi, Luca Maria Lo Muzio Lezza ed Elisabetta Canitano. Ma la vittoria di Gualtieri è indiscutibile e , per quanto riguarda il numero die votanti, ormai si sa che le elezioni suppletive in un solo collegio non sono mobilitanti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto