Conte: prorogheremo l’emergenza fino al 31 gennaio

Il Governo sta valutando l’ipotesi di una proroga dello stato d’emergenza per il Covid-19 fino al 31 gennaio.
La proroga al momento scade il 15 ottobre, ma il perdurare dell’emergenza ha suggerito agli esperti del Cts di allungare i tempi dello stato d’emergenza.

Conte: “Andremo in Parlamento”

E il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha confemato quella che era fino a questa mattina solo un’ipotesi. “Andremo in Parlamento a chiedere la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio” ha detto il premier ai giornalisti a margine della visita alla scuola media ‘Francesco Gesuè’ a San Felice a Cancello (Caserta).

“Da quanto ho capito, si protrarrà”: così Roberto Fico, presidente della Camera, risponde in merito a una proroga dello stato di emergenza, legato alla pandemia da coronavirus. “È una cosa – ha affermato – di cui si occuperà il Governo.

“Sulla proroga dello stato di emergenza discuteremo in Parlamento molto presto come è giusto che sia e io sarò in Aula all’inizio della settimana. Io sono sempre per la linea della massima prudenza e ho sempre mantenuto questa impostazione ma credo che sia corretto che ne discuta il Parlamento e che se ne discuta nel governo perchè in una grande democrazia si fa così”.

Il ministro Speranza il 6 ottobre a Palazzo Madama

Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in visita allo stabilimento Sanofi di Anagni, dove partirà la produzione del vaccino anti-Covid a cui stanno lavorando in collaborazione le multinazionali Sanofi e Gsk.

Il ministro della Sanità Roberto Speranza terrà nell’Aula del Senato comunicazioni sul nuovo DPCM sull’emergenza coronavirus nel pomeriggio del prossimo 6 ottobre. Sulle comunicazioni saranno votate risoluzioni dall’Assemblea. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama.

 

Le prime indiscrezioni di stamattina

A quanto apprende l’Agenzia Adnkronos da autorevoli fonti, il governo sta valutando di prorogare lo stato d’emergenza legato al Covid-19 al 31 gennaio 2021. Un mese in più, dunque, rispetto alle ipotesi circolate negli ultimi tempi. La proposta sarebbe stata valutata, positivamente, nel corso della riunione di ieri sera tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione di maggioranza seguita al Consiglio dei ministri.

Lo stato di emergenza, per ora fissato al 15 ottobre, taglierebbe così il traguardo di un anno, visto che venne decretato esattamente il 31 gennaio del 2020.

Campagna tv per Immuni

Nel corso della stessa riunione sarebbe stata sottolineata anche la necessità di spingere sulla diffusione di Immuni, la app per la gestione del contact tracing dei contagi. Da qui, l’idea di una sorta di “maratona tv”, proposta dal ministro della giustizia e capodelegazione M5S Alfonso Bonafede, per convincere e spingere gli italiani a scaricare la app.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto