Espresso italiano: arriva un nuovo marchio per riconoscerlo

Trentaquattro aziende aderenti all’Istituto Espresso Italiano con un fatturato aggregato di circa 700 milioni di euro hanno fatto un annuncio per la Giornata mondiale del caffè, che ricorre oggi, martedì 1° ottobre: un nuovo marchio per contrassegnare l’espresso italiano di qualità. “La nuova identità racconta tratti d’italianità strettamente legati al caffè: la passione e la gestualità, iconograficamente sintetizzate dal bacio”, ha affermato Roger Botti, direttore generale e creativo di Robilant Associati.

In 700 esercizi pubblici e 20.000 bar

Il marchio sarà riconoscibile per i consumatori italiani, nei 700 esercizi pubblici, soprattutto bar, certificati da Iei (Istituto Espresso Italiano) e negli oltre 20.000 bar d’Italia che servono miscele certificate con il marchio. L’Italia rappresenta, precisa l’Iei, il terzo Paese al mondo (dopo la Germania e Belgio) per i volumi di esportazione di caffè in tutte le sue forme. Nel 2017 l’export di quello torrefatto è arrivato, secondo i dati del Comitato Italiano Caffè, a 249 milioni di chili di caffè verde equivalente, con un aumento del 5% rispetto al 2016.

I dati dal 2017

Analizzando i dati storici del Comitato Italiano del Caffè negli ultimi 10 anni le esportazioni di torrefatto si sono più che raddoppiate. L’export italiano di caffè torrefatto ha superato nel 2017 i 1.350 milioni di euro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto