Terremoto: Renzi nomina Vasco Errani commissario

Sarà Vasco Errani il commissario straordinario alla ricostruzione post terremoto di Marche e Lazio. Lo ha annunciato ieri il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, decidendo di accelerare con questa nomina, che dovrebbe avvenire oggi e che è malvista dai 5Stelle e anche da Salvini della Lega Nord (ma non dal presidente della Lombardia, Roberto Maroni).

L’ipotesi, non commentata dall’interessato, era stata lanciata nei giorni scorsi da alcuni autorevoli quotidiani e si è rivelata esatta, data la grande competenza di Errani nella gestione del post terremoto.

Commissario dopo il terremoto dell’Emilia

Il nome di Errani sarebbe stato proposto per la grande esperienza maturata come commissario per il sisma dell’Emilia 2012, dove lui da subito si spese per riedificare senza costruire New Town e mantenendo nei loro luoghi le comunità.

a-erranidue

Un modello di ricostruzione positivo in Emilia-Romagna

Il “modello emiliano” si è rivelato positivo: se infatti ancora molto resta da fare nelle zone colpite – soprattutto sul fronte della ricostruzione di centri storici e beni culturali – oltre la metà dei comuni colpiti ha completato o sta completando la ricostruzione di edifici privati e commerciali.

Assolto da tutte le accuse

Errani (nella foto con il prefetto Gabrielli all’epoca capo della Protezione civile), di recente è stato assolto dall’accusa che portò alle sue dimissioni da Presidente della Regione, Emilia-Romagna. È considerato un bravo amministratotr e anche un politico capace di far dialogare le varie anime del Pd. Renzi ha sempre avuto parole di stima nei suoi confronti. Lui, dal canto suo, non ha mai nascosto la sua disponibilità a dare un mano in caso di necessità, pur non volendo tornare in campo in politica.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto