2-3-4 marzo con Lucio, Bologna ricorda Dalla (e sfora anche nel lunedì)

In ricordo di un grande della muscia come Lucio Dalla. Dal 2 al 4 marzo, a Bologna, si svolge “Così mi distraggo un po’. Tre giorni con Lucio” il programma dedicato alle celebrazioni per il compleanno dell’artista bolognese e organizzato da Fondazione Lucio Dalla con Teatro Comunale di Bologna e Bologna Welcome, in collaborazione con Cineteca di Bologna, e nell’ambito del Patto di Collaborazione sancito tra Comune e Fondazione Dalla negli scorsi mesi.
Tre giorni con Lucio: non solo ricordo, ma presenza. Dentro e fuori dalla sua casa, al Teatro Comunale, in Cineteca, nei luoghi a lui cari, tra l’affetto degli amici e dei tanti appassionati della sua musica e della sua personalità artistica. Per la prima volta un programma integrato che coinvolge le istituzioni culturali della città e valorizza la figura dell’artista bolognese come un bene comune.

 

Si apre la casa di Lucio

Il programma, che si articola lungo l’intero fine settimana, sconfinando nel lunedì, giorno del compleanno del musicista, apre la casa di Lucio con visite guidate e occasioni per conoscere e scoprire il suo universo privato e artistico, per apprezzare la sua musica le sue parole e gli oggetti che hanno popolato la sua vita. Riporta il suo pubblico al Teatro Comunale di Bologna per un grande spettacolo che vedrà protagonisti alcuni tra gli artisti più popolari del panorama nazionale insieme all’Orchestra del Teatro. Accoglie in Cineteca chi vorrà gustarsi la poesia di Lucio Dalla attore e incornicia le passeggiate in via D’Azeglio con le parole dell’installazione luminosa ispirata a “L’anno che verrà”, firmata da Antonio Spiezia e inaugurata in occasione delle scorse festività natalizie.

Qui trovate tutti i dettagli dell’intenso programma.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto