Famiglia cristiana a Vendola: “Hai creato un orfano”, le riserve della Boldrini

Le polemiche non si placano dopo la nascita in California di Tobia Antonio, il figlio di Nichi Vendola e Ed Testa.

L’attacco più duro è arrivato ieri da Famiglia cristiana: “Per soddisfare un suo desiderio, il paladino dei poveri e degli oppressi è andato all’estero come un facoltoso signore, ha reso orfano della madre un bambino e ha eluso la Costituzione e le leggi della Repubblica. Ma non era un uomo di sinistra?”, si legge sul sito del giornale cattolico.

aaaanichi

Il settimanale dei Paolini ha dedicato l’apertura del sito con la foto che vedete qui sopra al caso Vendola sottolineando che “c’è un tema che unisce mondi solitamente lontani come il femminismo e quello dei valori cristiani. È la condanna della pratica dell’utero in affitto e la certezza che un figlio non è un diritto”.

 

aaaalaura

Le riserve della presidente della Camera

Una posizione articolata arriva da Laura Boldrini, residente della Camera, amica di Vendola e politicamente vicina a Sel.

“Ho personalmente molte riserve sulla maternità surrogata” come modalità di diventare genitori”, afferma da Londra Laura Boldrini. “Specialmente quando sono giovani donne di Paesi poveri a prestarsi per conto terzi. E’ una pratica che si presta allo sfruttamento del corpo della donna”, ha aggiunto.

E, a proposito della nascita del figlio di Nichi Vendola e del compagno Ed Testa, ha spiegato: “Ho sentito commenti sguaiati e volgari, è squallido arrivare a fare questo”. E ha aggiunto: “Faccio loro i miei migliori auguri e spero che non continui questo assalto alla loro scelta. Nessuno può esprimere pareri cosi’ pesanti contro un bambino che è nato”.

La nascita è diventata un caso politico

Diventa un caso politico – come prevedibile – l’annuncio che è nato il figlio di Nichi Vendola e del suo compagno Ed Testa.

La reazione più dura è di Salvini della Lega Nord, che cerca di criminalizzare la nascita con un tweet: “Vendola e compagno – attacca su twitter Matteo Salvini- sono diventati papà, affittando utero di una donna californiana. Questo per me non è futuro, questo è disgustoso egoismo”.

aaasalvini

La replica di Vendola: “Felici nonostante gli squadristi della politica”

“Non c’è volgarità degli squadristi della politica che possa turbare la grande felicità che la nascita di un bimbo provoca”.: afferma l’ex presidente della Puglia Nichi Vendola replicando ai commenti negativi giunti alla nascita del figlio suo e del compagno Ed Testa.

“Condivido con il mio compagno una scelta e un percorso che sono lontani anni luce dalla espressione ‘utero in affitto'”. “Questo bambino – ha aggiunto il presidente di Sel e governatore della Puglia- è figlio di una bellissima storia d’amore, la donna che lo ha portato in grembo e la sua famiglia sono parte della nostra vita.

Quelli che insultano e bestemmiano nei bassifondi della politica e dei social network mi ricordano quel verso che dice: ‘ognuno dal proprio cuor l’altro misura’ (anche se capisco che citare Dante non faccia audience)”.

aaaavendola

 

 

La notizia della nascita in California

“L’ex governatore delkla Puglia e leader nazionale di Sel, Nichi Vendola, ha avuto un figlio insieme alo suo compagno, il canadese Ed Testa(entrambi nella foto di apertura) grazie alla maternità surrogata.

Il riconoscimento formale del bambino, che si chiama Tobia Antonio, non c’è stato, ma la notizia è appena di ieri.

Il padre biologico del neonato sarebbe Ed Testa, canadese di origini italiane. A concepirlo è stata una donna californiana.

Il parto negli Usa

Il parto è avvenuto negli Stati Uniti, dove i due aspettano il riconoscimento formale della paternità. Poi la coppia potrà rientrare in Italia, anche se l’ex governatore pugliese non potrà ancora presentarsi come papà., perché – com’è noto – solo pochi giorni fa, la stepchild adoption è naufragata al Senato.

Ieri il ministro Maria Elena Boschi e la senatrice Cirinnà, hanno parlato nuovamente di una legge per per le adozioni per le coppie gay e anche per i single. Ma l’iter sembra cosparso di difficoltà, tenendo presente quanto si è visto al Senato negli ultimi giorni.

In attesa della stepchild adoption…

Ma fino ad allora Nichi, almeno in Italia, non potrà essere considerato il padre del bambino, a meno che non intervenga una sentenza del tribunale come è già avvenuto in Italia per altre coppie gay.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto