Berlusconi dopo gli sbalzi di pressione: “Sto bene, da lunedì riprendo la campagna”

Berlusconi rassicura i suoi familiari e soprattutto gli elettori di Forza Italia.

“Sto bene, ho passato delle giornate impegnative e dolorose per le liste, il dolore dipende dalle esclusioni che abbiamo dovuto fare, ma sto bene e da lunedì riprendo la campagna elettorale: afferma Silvio Berlusconi a Radio Radio. Già ieri al telefono con l’Ansa aveva smentito le voci più preoccupanti sul suo stato di salute. Secondo voci, non confermate, il presidente di Forza Italia aveva sospeso la campagna elettorale per un affaticamento. “Sto benissimo”, aveva detto all’Agenzia Ansa, rassicurando sul suo buono stato di salute.

“Il rapporto con gli alleati è solido – ha aggiunt0 il Cavaliere – si basa su battaglie comuni, sul buon governo di alcune regioni, non è un’alleanza improvvisata. Certo siamo alleati non siamo un partito unico è naturale che ci siano delle differenze, ma abbiamo condiviso un programma comune sul quale siamo tutti impegnati e tutti crediamo”.

 

Lo stop alla campagna, niente Vespa

Sbalzi di pressione: si ferma la campagna elettorale di Silvio Berlusconi.  L’ottantunenne leader di Forza Italia ha dovuto fare i conti con una serie di sbalzi pressori negli ultimi giorni hanno costretto il suo staff a cancellare anche la partecipazione di ieri sera da Vespa e Porta a Porta Era successo domenica con “In 1/2 ora” di Lucia Annunziata. In quel caso si era parlato di impegni legati alla fase finale di stesura delle liste.

Intanto l’ultima apparizione pubblica dell’ex premier risale alla puntata di Matrix di una settimana fa. In queste ore a Villa San Martino i medici e i collaboratori stanno valutando il ricovero di Berlusconi, che due anni fa ha subito un delicato intervento al cuore, in una clinica del circuito San Raffaele. Nel suo “cerchio ristretto” si parla di pochi giorni per garantire il pieno recupero in vista almeno del rush finale della campagna elettorale. Ma il partito trema, perché a Berlusocni sono affidat egran parte delle sue fortuna elettorali.

Ben consapevole di queste conseguenze, il leader ha provato a scherzare, affermando che “Il nonno sta benissimo”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto