Verbania: sequestrate pellicce vendute come sintetiche, ma erano di cane

La guardia di finanza di Verbania ha sequestrato 140 giubbotti con pellicce animali, in particolare di cane procione (originari dell’Asia, nella foto sotto), ma i cartellini indicavano che la loro composizione era al 100% sintetico. Sono stati trovati in un negozio di proprietà di un cinese e, successivamente, nel magazzino di un importatore a Milano.

Denunce per frode in commercio

“Accertamenti tecnici”, spiegano le Fiamme gialle, “hanno consentito di riscontrare come la pelliccia apposta sugli stessi fosse di origine animale. Un trucco teso a danneggiare i consumatori certi di acquistare un bene diverso da quello che avrebbero effettivamente acquistato”. È scatta una denuncia per frode in commercio all’importatore milanese i cui beni erano giunti sino al mercato verbanese.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto