Schiaffi e minacce ai bambini, sospesa per un anno una maestra a Reggio Calabria

Sorpresa e stupore a Reggio Calabria. Una maestra elementare di 66 anni è stata sospesa per un anno dall’attività perché accusata di maltrattamenti aggravati nei confronti dei bambini di 6-7 anni che le erano affidati.

Il provvedimento è stato emesso dal gip di Reggio Calabria al termine di indagini condotte dalla squadra mobile e coordinate dal procuratore Federico Cafiero de Raho e dall’aggiunto Gerardo Dominijanni.

Minacce anche con un bastone

L’insegnante, secondo l’accusa, era solita minacciare i piccoli – anche con un bastone battuto sulla cattedra – per farli stare tranquilli e, quando non ci riusciva, li colpiva con scappellotti e schiaffi. In un caso ha anche preso un bambino per i capelli trascinandolo per l’aula.

La denuncia dei genitori di un bambino

A far scattare le indagini, è stata la denuncia dei genitori di un bambino preoccupati perché loro figlio aveva più volte manifestato insofferenza a frequentare le lezioni per paura di quanto lui e i suoi amichetti subivano da parte dell’insegnante. Gli investigatori hanno pertanto nascosto telecamere nell’aula e ripreso anche alcune delle scene che vdete nelle immagini che pubblica consumatrici.it.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto