Archivi tag: uccise

Uccise madre e sorella: l’ex promessa del calcio è incapace di intendere e volere

Uccise madre e sorella: l’ex promessa del calcio è incapace di intendere e volere

L’11 luglio uccise nella sua casa a Parma la madre di 43 anni e la sorella di 11. Ora il consulente della procura lo dichiara incapace di intendere e volere, ma anche socialmente pericoloso. È il responso della consulenza psichiatrica su Solomon Nyantaky, ex promessa del calcio di 21 anni accusato del duplice omicidio. A

Uccise il figlio, ma era adottivo, niente ergastolo: Cassazione sconcertante

Sconcertante sentenza della Corte di Cassazione. Uccise il figlio ma siccome era “solo” adottivo, non può essere condannato all’ergastolo: lo ha stabilito la Corte di Cassazione accogliendo il ricorso della difesa di Andrei Talpis, 57 anni, originario della Moldova, che la notte del 26 novembre 2013, a Remanzacco (Udine), colpì mortalmente con un coltello da

Ortona, coperto del sangue della moglie gridava: “Ora vado a uccidere quell’altra”

Duplice delitto a Ortona, un importante centro dell’Abruzzo, in provincia di Chieti. Due donne – Letizia Primiterra e Laura Pezzella (nella foto qui sotto) – sono state uccise nel primo pomeriggio dim ieri nella cittadina in via Zara. L’autore del duplice omicidio è un uomo di 50 anni, originario di Lanciano, dipendente di un’azienda che

Uccise la compagna e la figlia, ergastolo confermato per Iori

La sentenza è arrivata ieri sera e si tratta di una conferma. La Cassazione ha ribadito la condanna all’ergastolo per Maurizio Iori (nella foto grande), l’ex primario di Oculistica dell’ospedale maggiore di Crema (Cremona) condannato per l’uccisione dell’ex convivente Claudia Ornesi di 42 anni e la loro figlia Livia di due (nella foto qui sotto).

Pordenone: un altro duplice omicidio, uccise madre e figlia cinesi, arrestato il socio

Due donne di origine cinese – madre e figlia – sono state trovate morte, uccise a coltellate, nel loro appartamento in centro a Pordenone. Fermato un uomo, anche lui cinese. Sporco di sangue nei pressi dell’edificio, non ha saputo fornire spiegazioni. Si tratta di un uomo di 57 anni, anch’egli di origini cinesi, consuocero della

“Aveva un permesso regolare”: non incriminato il dentista che uccise il leone

James Walter Palmer, il dentista americano che ha ucciso il leone Cecil, non sarà incriminato: lo hanno annunciato le autorità dello Zimbabwe. L’americano aveva, infatti, un “permesso regolare” per la caccia, seconqo quanto scrivono i media locali. L’annuncio è arrivato dal ministro dell’Ambiente del Paese africano, che ha spiegato che Palmer aveva aveva “tutti i

Alto