Archivi tag: padova

Padova: 5 colpi di pistola contro la casa del giornalista Ario Gervasutti

Padova: 5 colpi di pistola contro la casa del giornalista Ario Gervasutti

Cinque colpi di pistola sono stati esplosi la notte scorsa da sconosciuti a Padova contro l’abitazione del giornalista Ario Gervasutti, ex direttore de Il Giornale di Vicenza, ora nell’ufficio centrale del Gazzettino. Tre dei cinque proiettili si sono conficcati nella camera del figlio. Nessuno rimasto ferito. L’abitazione, una bifamiliare, si trova nell’immediata periferia della città,

Padova: ritrovata la venticinquenne scomparsa, mistero sulle ragioni

È stata ritrovata in buone condizioni dalla polizia ferroviaria. Era alla stazione a Padova dopo tre giorni di silenzio e angoscia per i familiari. Mistero risolto, dunque, per Giulia Cattaneo, 25 anni, scomparsa venerdì pomeriggio quando era uscita dicendo che sarebbe andata a comprarsi un paio di scarpe, dopo aver salutato il compagno a Casale

Padova, sparatoria in azienda, ucciso un uomo, ferito un altro: fermato il titolare

Sparatoria in un’azienda di Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova. È stato fermato ieri sera per omicidio e tentato omicidio l’imprenditore catanese Benedetto Allia, sospettato di aver sparato a due persone ieri mattina nella sua azienda di Bagnoli (Padova), uccidendone una, un uomo di origini calabresi, il cui nome non è ancora noto, e

Padova: ragazza diciottenne rifiutò la chemio e morì di cancro, indagati i genitori

Una decisione che farà discutere! La Procura di Padova ha aperto un’indagine per omicidio colposo aggravato dalla previsione dell’evento i genitori di Eleonora Bottaro, una giovane di 18 anni di Bagnoli deceduta lo scorso agosto dopo aver rifiutato le cure chemioterapiche. Il comunicato durissimo della Procura In un comunicato stampa diffuso dalla Procura, a firma

Visse per 11 mesi all’aeroporto di Palermo, ora ci torna: “Sono delusa”

Lo scorso gennaio il caso di Gabriella Sciacca – 59 anni, separata e con un assegno di mantenimento di 300 euro – aveva commosso l’Italia: la donna aveva vissuto quasi un anno all’aeroporto palermitano di Punta Raisi, fino a quando la notizia non era finita sui giornali ed era scattata una gara di solidarietà per

Padova: “Sono tutti obbiettori”, non riesce a abortire in 23 ospedali

“Mi domando che senso abbia promuovere una legge per dare diritto di scelta e poi non si mette nessuno nelle condizioni di farlo. Lo trovo offensivo, inutilmente doloroso. Una struttura pubblica doveva darmi garanzia dell’applicazione della normativa”. Dopo le polemiche per l’assunzione a Roma di due medici non obiettori, arriva la storia di “Giulia” (nome

Padova: “Quel tredicenne è effeminato” e il tribunale lo toglie alla madre

“Tende in tutti i modi ad affermare che è diverso e ostenta atteggiamenti effeminati in modo provocatorio”. Lo sostiene il tribunale dei minori di Padova a proposito di ragazzino di 13 anni che vive in provincia e che è stato tolto alla madre per questo. Secondo i servizi sociali, infatti, gli atteggiamenti dell’adolescente sarebbero derivati

Alto