Archivi tag: origine

Da oggi fermo pesca dallo Ionio al Tirreno: attenzione ai surgelati nel piatto

Da oggi fermo pesca dallo Ionio al Tirreno: attenzione ai surgelati nel piatto

Stop da oggi, lunedì 10 settembre, al pesce fresco a tavola per l’avvio del fermo pesca che durerà 30 giorni consecutivi dallo Ionio al Tirreno, nel tratto di costa che va da Brindisi a Roma, andando ad aggiungersi al divieto già attivo nel tratto da San Benedetto del Tronto a Bari, dove si tornerà a

Pomodoro, passate e pelati: diventa obbligatorio indicare l’origine in etichetta

Niente più pomodoro “anomimo” sugli scaffali di alimentari e supermercati. È scattato infatti l’obbligo di indicare in etichetta l’origine per pelati, polpe, concentrato e degli altri derivati del pomodoro per smascherare l’inganno dei prodotti coltivati all’estero ed importati per essere spacciati come italiani. Le diciture A spiegare come funziona la nuova etichettatura è la Coldiretti.

Ue, alimenti: sì all’origine in etichetta dell’ingrediente principale come latte e grano

I Paesi membri dell’Ue, inclusa l’Italia, hanno approvato a larga maggioranza, con le sole astensioni di Germania e Lussemburgo, il regolamento esecutivo sull’indicazione in etichetta dell’origine dell’ingrediente principale degli alimenti, come il grano per la pasta o il latte. Le norme specificano le modalità con cui i produttori saranno obbligati a fornire informazioni sull’origine in

Salse, sughi e concentrati di pomodoro: obbligatoria l’origine in etichetta

Etichetta di origine obbligatoria, che salva la pummarola made in Italy dall’inganno dei prodotti coltivati all’estero e importati per essere spacciati come italiani. Lo annuncia Coldiretti in concomitanza con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del relativo decreto interministeriale che vale per conserve e salse, oltre che per i concentrati e i sughi, che siano composti

Pasta e riso: diventa obbligatoria l’origine sull’etichetta

Scatta l’obbligo di indicazione in etichetta dell’origine della materia prima per il riso e la pasta. La sperimentazione è prevista per due anni. Sono infatti entrati in vigore i decreti firmati dal ministro delle Politiche agricole Martina e dello Sviluppo economico Calenda che consentono ai consumatori di conoscere il luogo di coltivazione del grano e

Formaggi prodotti senza norme igieniche, ma venduti anche online: richiamati

Formaggi ovicaprini freschi, stagionati e speziati lavorati in uno “stabilimento non registrato né riconosciuto e privo dei requisiti igienico-sanitari previsti dalla legislazione comunitaria”. Il ministero della Salute ha richiamato i prodotti dell’azienda agricola Le Curti di Vetusto (Caserta) che, peraltro, non dava evidenza “che il latte crudo utilizzato per la produzione dei formaggi soddisfi i

Latte e burro: ora è obbligatorio indicare l’origine in etichetta

Scatta definitivamente l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero-caseari come burro, formaggi, yogurt per impedire di spacciare come Made in Italy i prodotti ottenuti degli allevamenti stranieri. Lo rende noto la Coldiretti nell’annunciare che è scaduto il termine di 180 giorni per smaltire le scorte di confezioni con il sistema

Etichette su grano, pasta e riso: da febbraio obbligatorio indicare l’origine

Dal prossimo febbraio nuovo look per le etichette di grano, pasta e riso che dovranno contenere informazioni dettagliate sulla provenienza. Non solo: le indicazioni sull’origine dovranno essere apposte in un punto evidente e nello stesso campo visivo in modo da essere facilmente riconoscibili, chiaramente leggibili ed indelebili. Adeguamento in 180 giorni “Una scelta decisa e

Alto