Archivi tag: Nestlé

Ferrero verso l’acquisto delle barrette Nestlé: operazione da 2 miliardi

Ferrero verso l’acquisto delle barrette Nestlé: operazione da 2 miliardi

La Ferrero è vicina all’acquisto delle barrette di cioccolato Nestlé negli Stati Uniti. Lo riporta il New York Post citando alcune fonti, secondo le quali Ferrero si appresterebbe a pagare 2 miliardi di dollari per aggiudicarsi marchi Nestlé. Diventerà terzo produttore Usa Tra questi ci sono Crunch e Butterfinger. Se l’acquisizione andrà a buon fine,

La Nestlé ritira i coni gelato negli Usa: positivi ai test per la Listeria

Nestlé Usa ha avviando un richiamo volontario del suo Nestlé Drumstick Club 16 e del Variety Pack e Vanilla Pack a causa di un possibile rischio per la salute. Le due confezioni contengono coni gelato e sono stati prodotti a Bakersfield, in California. e distribuiti a livello nazionale. La società – spiega in un comunicato

Nestlé: ritirate in India 27.000 tonnellate di spaghettini al piombo

Presenza eccessiva di piombo e di glutammato monosodico. È per questa ragione che la Nestlé ha annunciato il ritiro di oltre 27.420 tonnellate degli spaghettini a cottura istantanea Maggi (noodle) per un valore stimato di quasi 45 milioni di euro (3,2 miliardi di rupie). Accade dopo l’azione dell’Authority per la sicurezza e gli standard alimentari

India, ritirati i vermicelli istantanei Nestlé: troppo piombo

La Nestlè India ha deciso di ritirare dal mercato i noodles istantanei dopo che sono stati rilevati ingenti quantità di piombo. Lo riferisce la multinazionale elvetica in un comunicato. “Sfortunatamente – si legge – gli ultimi sviluppi e preoccupazioni prive di fondamento sul nostro prodotto hanno creato un clima di confusione per il cliente a

Pepsi, Kraft, Nestlè eliminano aspartame e coloranti

La novità è importante. Alcune multinazionali dell’alimentazione e delle bevande hanno deciso di eliminare alcuni componenti chimici, anche se i danni che provocano non sono scientificamente provati. Come che sia, da Pepsi a McDonald, fra le aziende alimentari più grandi del mondo è scattata la corsa ad essere il più”naturali” possibile, secondo le aspettative delle

Alto