Archivi tag: gelosia

Cosenza: accusava il marito di tradirla, agente penitenziario la uccide e si suicida

Cosenza: accusava il marito di tradirla, agente penitenziario la uccide e si suicida

Ora si sa di più sul movente dell’omicidio suicidio avvenuto in provincia di Cosenza. Maria Grazia Russo, 48 anni, uccisa stamattina con tre colpi di pistola a Montalto Uffugo dal coniuge, Giovanni Petrasso,53 anni, agente di polizia penitenziaria nel carcere di Cosenza, accusava il marito di tradirlo. É quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri

Mestre: il prof assassino girò video hard dopo aver stordito Anastasia

L’ha stordita e poi, quando la ragazza era già incosciente, l’avrebbe molestata filmando tutto con lo smartphone. Lo sostengono gli investigatori che stanno lavorando sull’omicidio dei trentenni Anastasia Shakurova (incinta al quinto mese) e del suo fidanzato, il campano Biagio Buonomo, assassinati all’ex professore di lei, Stefano Perale, 50 anni. Lei era sedata da una

Camisano Vicentino: uccide a coltellate la moglie di 37 anni e chiama i carabinieri

Femminicidio intorno a mezzanotte in una villetta a schiera di Camisano Vicentino, in via Alpini 62A. A uccidere è stato Mirko Righetto, 48 anni, nato nel Padovano, e la vittima è la moglie, Nidia Roana Loza Rodriguez, 37 anni, cittadina italiana di origini colombiane. La figlia piccola non era in casa L’uomo l’ha fatto con

Strangola la moglie e si impicca: omicidio-suicidio a Reggio Calabria

Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso, ma ci sono pochi dubbi che si tratti di omicidio-suicidio. È avvenuto a Reggio Calabria, all’interno di un appartamento del centro storico, dove un uomo, Gheorghe Sandu, 64 anni, avrebbe strangolato la moglie, Fanica Stamate, 47, e poi si sarebbe ucciso impiccandosi. La coppia, di nazionalità romena,

L’avvocato difensore “Igli Meta chiede perdono e confesserà l’omicidio”

Igli Meta, il ventenne che avrebbe materialmente sgozzato Ismaele Lucci a Sant’Angelo in Vado, avrebbe agito per gelosia. E intende confessarlo. L’albanese era convinto che Ismaele avesse tentato un approccio con la sua ex e lo voleva punire. È questo uno dei particolari reso noto dai carabinieri a Pesaro. “Ismaele non aveva altre colpe se

Gelosia eccessiva? Per la Cassazione è maltrattamento

È equiparabile ai maltrattamenti cedere alle proprie gelosie sottoponendo il proprio compagno a condizionamenti tali per cui si senta vessato nella vita personale e professionale. Lo ha stabilito la sesta sezione penale della corte di Cassazione dopo aver accolto il ricorso presentato contro l’assoluzione del maggio 2014 di un marito siciliano che aveva assillato la

Alto