Archivi tag: conad

Aspartame non dichiarato: Conad ritira il suo dolcificante dal superstore di Prato

Aspartame non dichiarato: Conad ritira il suo dolcificante dal superstore di Prato

Possibile presenza di aspartame non dichiarato in etichetta e dunque non è esclusa la presenza di fenilalanina. Per questo Conad ha ritirato dal superstore di Prato (quello che si trova in Via Anna Kuliscioff) il dolcificante a marchio ipocalorico nella confezione da 40 bustine (40 grammi ciascuna). Da restituire al punto vendita Il lotto interessato

Gorgonzola dolce “Sapori & Dintorni” con listeria: Conad lo richiama da 50 province

Richiamato il gorgonzola dolce Dop Sapori & Dintorni prodotto dalla Si Invernizzi di Trecate, in provincia di Novara, per la presenza di listeria monocytogenes, il batterio che causa la listeriosi, infezione alimentare che può provocare soprattutto diarrea, ma che nei casi più gravi può portare anche a sepsi, encefaliti e meningiti. A ritirare il formaggio

Petizione Conad sulla fascia C: “In parafarmacia risparmi fino a 890 milioni”

La grande distribuzione non ci sta. E mentre il Parlamento affossa ancora una volta la liberalizzazione dei farmaci di fascia C,  Conad organizza l’offensiva. L’insegna di supermercati ha lanciato una petizione per spingere il governo a intervenire,  e un primo blocco di centomila firme sarà consegnato “in tempi brevi” – ha annunciato l’amministratore delegato Francesco

Conad ritira un lotto del tonno Pinna gialla: può causare intossicazione

Ritirato da Conad un lotto del tonno Pinna gialla decongelato a causa di elevati livelli di istamina, sostanza che può provocare intossicazione e reazioni allergiche. Lo segnala il sistema di allerta rapido della Regione Valle D’Aosta dato che i punti vendita interessati sono quelli in località Grand Chemin, 31 Saint-Christophe. Il lotto interessato è il

1° Maggio: ecco i supermercati aperti, l’elenco città per città

Coop, Conad, Esselunga. Le grandi insegne della Grande distribuzione resteranno chiuse oggi, primo maggio, giorno della festa dei lavoratori. Dopo anni di polemiche, i grossi “nomi” si sono piegati alle richieste dei sindacati, e rispetteranno la ricorrenza.C’è stata una recente polemica tra Coop e Esselunga sulla chiusura del 25 aprile e del 1° maggio, ma

Alto