Archivi tag: assassino

Uccise la fidanzata e guidò con il corpo nell’auto: condannato a 30 anni

Uccise la fidanzata e guidò con il corpo nell’auto: condannato a 30 anni

È stato condannato a trent’anni di carcere Francesco Mazzega, l’uomo di 36 anni che uccise, il 31 luglio 2017, la fidanzata Nadia Orlando, di 21. Dopo aver strangolato la giovane, in provincia di Udine, Mazzega aveva vagato per tutta la notte con il cadavere in auto. La pena è stata decisa dal gup del tribunale

Noemi, accolta la richiesta di rito abbreviato per l’ex fidanzato assassino

Il gup del Tribunale per i Minori di Lecce, Aristodemo Ingusci, ha accolto la richiesta di rito abbreviato avanzata dai legali difensori di Lucio, in carcere per l’omicidio di Noemi Durini, la sedicenne di Specchia sua fidanzata, uccisa il 3 settembre 2017. Lucio è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione per “aver agito con

Pietro Maso in tv, Costanzo replica agli attacchi: “Ha pagato per il suo crimine”

“Io parto da un principio: le persone vanno conosciute. Lui ha fatto 22 anni di carcere e poi è uscito per volere del magistrato”. È la replica di Maurizio Costanzo alle polemiche esplose per la sua intervista a Pietro Maso. “Sono qui senza corazze e senza maschere”, ha detto l’uomo che nel 1991 uccise i

Ergastolo per l’ex fidanzato, la mamma di Sara: “È giusto, non si è mai pentito”

Giustizia è fatta e senza sconti. È stato condannato all’ergastolo Vincenzo Paduano, ex fidanzato killer e stalker di Sara Di Pietrantonio. La sentenza è arrivata ieri, 5 maggio, dopo due ore di camera di consiglio. Ad attenderla i genitori e le amiche e gli amici di Sara. La mamma: “Sentenza giusta e morale” “È una

Palermo, centinaia alla fiaccolata per il clochard, l’assassino: “Mi pento”

Centinaia di persone hanno ricordato, ieri sera, Marcello Cimino, il senzatetto bruciato vivo per gelosia, con un corteo da piazza Cappuccini fino alla vicina missione di via Cipressi. In testa c’era il sindaco Leoluca Orlando. “Una cavalleria rusticana, dove qualcuno decide di togliere la vita a un uomo. E che cosa è la mafia se

Mostro di Foligno: no al ricovero in ospedale psichiatrico

Poche settimane fa era stato definito dal giudice di sorveglianza “ancora socialmente pericoloso”. Per questo era stato disposto per Luigi Chiatti, divenuto noto alle cronache come il “mostro di Foligno”, il ricovero in un ospedale psichiatrico. Ma in appello la decisione è stata ribaltata per un vizio di forma e il prossimo settembre, quando finirà

Alto