Salute articoli

7 cose intelligenti da fare prima di andare a letto

7 cose intelligenti da fare prima di andare a letto

Mangia due kiwi     L’avevamo già scritto: chi fa uno spuntino prima di andare a letto dà una mano al suo metabolismo. Se lo spuntino consiste in un paio di kiwi, ancora meglio. Uno studio condotto in Taiwan nel 2011 dimostra che gli adulti che mangiano due di questi frutti si addormentano più velocemente

Smartphone: 5 “effetti collaterali” che non conosci

Li vediamo camminare per strada con il loro telefono in mano, mentre chattano, leggono, lavorano. Sono i possessori di smartphone, tantissimi, secondo le stime: nei paesi industrializzati, una persona ogni cinque. Nulla di male, se non fosse che tutti loro rischiano di sviluppare nuove sindromi  legate a un uso smodato questo oggetto.     Formicolii

Ecco che ti succede quando smetti di fumare

Dopo 20 minuti La pressione si abbassa e torna a livelli normali . Dopo 12 ore Il livello di monossido di carbonio nel sangue torna a livelli medi. Dopo 2 settimane La circolazione sanguigna e il funzionamento dei polmoni migliorano. Dopo 9 settimane I fastidi tipici di un normale fumatore (tosse mattutina e respiro corto)

Vaccini antinfluenzali: le vittime salgono a 12

L’agenzia europea del farmaco Ema, che ha aperto una indagine, sostiene che “non c’è finora nessuna evidenza a suggerire un nesso di causalità tra il vaccino e gli eventi avversi riportati. La sospensione – secondo l’Ema –  è precauzionale, i test sui lotti sono in corso e vi è un’analisi dettagliata delle relazioni che arrivano dall’Italia”.

Cinque cose che non sai (ma credi di sapere) sull’Aids

Il primo dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’Aids, il World Aids Day. Una malattia di cui si parla sempre meno, ma che è ancora tra noi. Per questo la Lega Italiana per la lotta contro l’Aids (Lila) presenta in questi giorni i primi risultati dell’indagine “Questionaids”, svolta con l’Università di Bologna su un

Sì europeo alla pillola del giorno dopo senza ricetta

Importante novità dall’Europa. L’Agenzia europea dei farmaci (Ema) ha detto sì alla possibilità di rendere disponibile il contraccettivo di emergenza a base di ulipristal – meglio noto come la pillola efficace fino a 5 giorni dopo – senza il bisogno della ricetta medica. Il farmaco sarebbe così disponibile direttamente in farmacia senza obbligo di prescrizione

Alto