Il mondo di Alice articoli

Brighton-Bologna: andata e ritorno (felice)

Brighton-Bologna: andata e ritorno (felice)

Di ritorno da dieci giorni in Italia, mi trovo di nuovo qui in Inghilterra (dove passerò i prossimi due mesi) con un tempo a dir poco meraviglioso e assolutamente non simile allo stereotipo del meteo tipico britannico. Mi sembra di aver lasciato casa mia e l’aeroporto di Bologna qualcosa come due anni fa, quando di

Ma una diciottenne cosa e quanto può “controllare”? Una risposta c’è

Ogni tanto mi domando quanto di ciò che ci accade ogni giorno possiamo controllare. Quanti degli eventi della vita di tutti i giorni sono in nostro potere? C’é chi ritiene sia tutto scritto, chi che dipenda tutto dalle nostre azioni, chi preferisce non esprimersi e vive tranquillo il suo presente seguendo il famoso “carpe diem”

La neve in Gran Bretagna: io fracida con le sneakers, gli inglesi a spasso con gli sci

Il termine “snow” (significa neve in inglese, cara nonna) nel vocabolario anglosassone non penso esista, visto che qui, al primo fiocco, vanno tutti in crisi, scuole chiuse e gran festa. Qualche giorno fa, infatti, la neve ha raggiunto anche la grande isola inglese. Da quanto ho capito, un evento del genere non si verificava da

L’impegno di 6 mesi di una diciottenne italiana a Londra, come e cosa si studia

“E la scuola inglese?” , “Ma a scuola ci vai?” , “E quando torni devi ripetere l’anno in Italia?”. Queste le domande più gettonate quando racconto di essere in Inghilterra per sei mesi ospite da una famiglia del posto.
 Beh, a scuola ovviamente vado, forse chiamarla scuola è un tantino esagerato rispetto allo standard al

A Londra senza internet e soprattutto senza Google Maps, ma mi aiuta la nonna

Cosa succede quando una neo-diciottenne italiana va a Londra in giornata e improvvisamente finisce tutti i giga senza nessun tipo di preavviso? A: si perde B: si arrangia in qualche modo chiedendo ai poveri passanti di farle da router wifi perché non ha tempo di cercare un bar dotato di internet e perché è tremenmdamente

Il gusto “vintage” di scrivere lettere a mano come una volta

Scrivere lettere, ci avete mai pensato? Al giorno d’oggi “non va più di moda”. Forse perchè la risposta si sa non sarà immediata come accade sui social network, forse perchè scrivere su una tastiera, mandare messaggi vocali o dettare è più rapido, forse perchè non vogliamo spendere un euro per comprare un francobollo ogni volta

Alto