Stasera ricomincia House of Cards, Underwood spietato più che mai (video)

Un democratico senza scrupoli che è arrivato fino alla Casa Bianca, una moglie altrettanto determinata e una serie di intrighi che lasciano ogni volta senza fiato. Da stasera – 31 maggio – torna sugli schermi italiani, in contemporanea con gli Stati Uniti, la quinta stagione di House of Cards, in onda in esclusiva per l’Italia su Sky Atlantic, che lo trasmette in prima serata sul canale 110 di Sky, con inizio alle 21,15.

Nell’ultima stagione Frank Underwood è a un passo dalla rovina, ma anche questa volta sua moglie Claire sembra trovare il bandolo della matassa. Ecco, allora, una piccola guida alla nuova e attesa stagione.

Attenti a quei due

Spietati, cinici e uniti dalla sete di potere. Frank e Claire Underwood più che una coppia sono un rodato sodalizio al limite della legge. Interpretati magistralmente da Kevin Spacey e Robin Wright, i coniugi Underwood sono i protagonisti della serie tratta dall’omonimo romanzo di Michael Dobbs e ideata da Beau Willimon. Li avevamo lasciati con l’inquadratura finale della quarta stagione che non lascia presagire nulla di buono. A giudicare anche dai trailer (il primo è stato diffuso il giorno dell’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca), questa nuova stagione si preannuncia più cattiva delle precedenti.

La quinta serie

Il nuovo capitolo riprende da dove era finita la quarta serie. Gli Underwood sono impegnati nella corsa alle presidenziali, ma devono vedersela con Will Conway, astro nascente dei repubblicani. A complicare la vicenda il rapporto sempre più difficile tra il presidente e sua moglie. Ritroveremo il capo dello Staff, Doug Stamper, Catherine Durante, attuale Segretario di Stato, l’addetto stampa Seth Grayson, la consulente LeAnn Harvey e Tom Yates, scrittore di romanzi e ghostwriter della coppia che con i due ha anche un rapporto ambiguo. Mentre gli Underwood sono pronti a scatenare la guerra contro i terroristi dell’Ico, Tom Hammerschmidt e il giovane reporter Sean Jeffries del Washington Herald cercare di scoprire la verità sulla morte della collega Zoe Barnes e sull’improvvisa scomparsa di Rachel Posner. Nella quinta serie compaiono anche due nuovi personaggi Mark Usher e Jane Davis.

Robin Wright dietro la macchina da presa

Sette episodi della serie portano la firma di Robin Wright (nella foto sopra), che torna dietro la macchina da presa. Per la promozione della quinta serie, inoltre, è stato scelto un fotografo d’eccezione che conosce molto bene la Casa Bianca. Pochi giorni fa Pete Souza, fotografo ufficiale della presidenza Obama, ha seguito Kevin Spacey a Washington ritraendolo in alcuni luoghi famosi come la metropolitana (ne sa qualcosa la cronista Zoe Barnes del Washington Herald che nella seconda stagione fu travolta da un treno in corsa proprio per mano di Underwood), il memoriale di Martin Luther King e da Ben’s Chili Bowl, il più famoso fast food di hot dog della città.

Premi e curiosità

Nella sua prima stagione nel 2013 la serie ha ricevuto 9 Primetime Emmy Award nomination, ma il palmares conta 4 nomination ai Golden Globe di cui uno vinto da Robin Wright come migliore attrice di serie drammatica. House of Cards ha fatto il pieno di nomination anche per la sua seconda stagione (13 agli Emmy Award) e per la terza Kevin Spacey si è aggiudicato il Golden Globe al miglior attore in una serie drammatica.

La serie piace al pubblico e alla critica. Pare che tra i più accaniti fan di Underwood ci sia anche l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, ma la serie ha conquistato anche i politici di casa nostra.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto