Nuovi allacci e call center in ritardo: multa da 261.000 euro per Telecom

Tempi di allaccio delle nuove linee troppo lenti e call center poco tempestivi. Per questo Telecom Italia è stata multata per 261.000 euro dal Garante per le comunicazioni perché, per tutto il 2014, non ha raggiunto gli obiettivi di qualità che si era prefissa. A nulla sono valse le tesi difensive dell’azienda, che ha parlato di frequenti precipitazioni e dissesto idrogeologico che hanno rallentato gli interventi.

I tempi non rispettati dall’azienda

Per questo, secondo Telecom, non è stato possibile allacciare le nuove linee entro i 21 giorni previsti nel 99% dei casi. Inoltre gli operatori dell’assistenza clienti, che dovrebbero rispondere i 70 secondi, ne impiegano oltre 100 e solo nel 35,9% delle telefonate si inizia la conversazione i meno di 20 secondi. Inoltre, per l’azienda, molti problemi vengono risolti attraverso il sito e le app, ma non abbastanza da alleggerire i call center.

Il Garante: “Nessun miglioramento”

Niente da fare per il garante secondo cui Telecom, che ora potrà fare ricorso al Tar per tentare di evitare il pagamento della sanzione, non ha manifestato “alcun miglioramento rispetto all’anno precedente” e non ha rispettato il “percorso virtuoso” avviato nel 2008. Inoltre i call center sono “sensibilmente inferiori a quelli degli anni 2011, 2012 e 2013”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto