Noemi, la Pm chiede la perizia psichiatrica per l’ex fidanzato

Sorpresa nel delitto di Specchia. La pm del Tribunale per i Minorenni di Lecce, Anna Carbonara, ha depositato una richiesta di incidente probatorio a carico di Lucio, il ragazzo di 17 anni di Montesardo, reo confesso dell’omicidio di Noemi Durini, la sedicenne di Specchia il cui corpo è stato trovato dopo 10 giorni dalla scomparsa, il 13 settembre, sotto un cumulo di pietre in una campagna di Castrignano del Capo.

La richiesta depositata presso l’ufficio del gip Ada Colluto, scaturisce dalla necessità di procedere ad una perizia per verificare la capacità di intendere e volere del giovane.

Gli stessi legali dei giovane nei giorni precedenti avevano presentato richiesta di procedere ad una perizia che ne attestasse la capacità di intendere e volere al momento dei fatti.

Lucio, l’ex fidanzato assassino, è detenuto ora presso l’I.PM di Quartuccio, in Sardegna, è accusato di omicidio aggravato dalla premeditazione, crudeltà e futili motivi.

 

LEGGI QUI TUTTA LA STORIA PRECEDENTE

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto