Qual è l’età migliore per fare un figlio? Ve lo dice un computer (tabella)

A che età è meglio iniziare a fare figli? È una domanda che spesso le donne si sono rivolte e adesso, in loro aiuto, c’è un calcolatore computerizzato – il fertility calculator – sviluppato da uno studio coordinato dalla Erasmus University di Rotterdam e pubblicato su New Scientist. E come è possibile far “funzionare” il calcolatore? Fornendo informazioni sulla propria età, sul numero di figli che si vuole e sul periodo in cui sono maggiori per percentuali di concepimento.

La tabella con età e probabilità

Se, per esempio, si aspira a un unico figlio, l’età consigliata è di 32 anni, quando le possibilità di restare incinta si aggirano intorno al 90% e si abbassano al 50 aspettando i 35 anni. Se se ne vogliono 3, invece, mantenendo la stessa probabilità, occorre iniziare a 23 anni. Nella tabella sotto, uscita sempre su New Scientist nell’articolo che presenta lo studio, ecco la comparazione tra i diversi fattori.

aaacalcolatore2

Ok nel 50% dei casi alle gravidanze dopo i 40 anni

“Abbiamo cercato di colmare l’anello mancante nel processo decisionale”, spiega il ricercatore del progetto Dik Habbema. “Mio figlio ha 35 anni e molti dei suoi amici sono ancora indecisi su quando avere figli, perché ci sono così tante cose che vogliono fare”. E l’età media in cui si ha il primo figlio cambia profondamente da Paese a Paese: negli ultimi 4 decenni, è di 28 anni in Gran Bretagna e di 30 in Italia, Spagna e Svizzera, per esempio. E che dice il calcolatore computerizzato per le neomamme con più di 40 anni? David Keefe della New York University Langone Medical Center dice che si tratta di una possibilità che va a buon fine nel 50% dei casi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto