Tax day: entro oggi si pagano Irpef, cedolare secca e imposte per i regimi agevolati

L’Irpef ha divorziato dall’Imu-Tasi e così addio versamenti nello stesso giorno. Dunque domani, venerdì 30 giugno, per la prima volta dopo le modifiche al calendario fiscale introdotte lo scorso dicembre, il fisco chiama alla cassa i contribuenti per pagare le principali imposte erariali: Irpef, Irap, Ires e Imu.

L’appuntamento più rilevante

Ma l’appuntamento è quello di maggior rilievo anche per chi versa la cedolare secca sugli affitti, per le giovani partite Iva che hanno scelto il regime dei minimi (con l’imposta sostitutiva del 5%) o per coloro che pagano il forfait del 15%. Di fatto è un nuovo tax day e, secondo i calcoli elaborati dal Sole 24 Ore, nelle casse dell’erario confluiranno circa 61,1 miliardi di euro.

I pagamenti di luglio

Con luglio il fisco però non andrà in vacanza. Anche il mese prossimo è infatti ricco di scadenze. Oltre alla possibilità di pagare Irpef, Ires e Irap con una maggiorazione, ci saranno le scadenze per la voluntary bis o per il versamento della prima rata della rottamazione delle cartelle.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto