Milano: eliminato il sale nelle mense degli asili, ma i genitori protestano

La misura è giusta, ma molto probabilmente eccessiva. I bambini degli asili di Milano devono mangiare pasta insipida: d’ora in poi le mense forniranno solo piatti senza sale. È la conseguenza – abbastanza insolita – di una direttiva dell’Ats, che è stata pienamente accolta da Milano Ristorazione, la società partecipata del Comune che gestisce le mense in questione.

Eliminato il “sale aggiunto”

In base alla direttiva è stato eliminato il “sale aggiunto” in modo tale da “abituare al gusto naturale degli alimenti e ridurre la propensione verso cibi troppo salati”. Secondo i nutrizionisti, il sale fa male alla salute alzando anche la pressione. Se i bambini si abituano a non assumerlo ne beneficeranno in futuro. Ecco allora che dalle mense degli asili arrivano per loro paste e risotti perfettamente insipidi (anche l’acqua della bollitura non viene salata).

Ma i genitori dei bambini, accogliendo le perplessità dei figli, hanno espresso la loro contrarietà. Ridurre il sale è giusto, ma abolirlo del tutto sembra un’esagerazione salutista. Con lo stesso criterio, infatti occorrerebbe eliminare anche lo zucchero dai dolci, eprché si tratta di una sostanza altrettanto dannosa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto