Weekend di Pasqua: consigli per vacanze riposanti

Un weekend lungo che, dopo il periodo natalizio, interrompe il primo trimestre lavorativo dell’anno. Ecco perché le vacanze pasquali, per quanto brevi, sono considerate un periodo per tirare il fiato, rinunciando ai viaggi in almeno il 20% di chi gira l’Italia o il mondo. Lo attesta la ricerca realizzata dal motore di ricerca specializzato in voli Skyscanner con la collaborazione della psicologa Rebecca Spelman. Ricerca che ha stilato anche 4 consigli per trarre il maggior beneficio dall’ormai prossimo break.

Una fuga dallo stress

Per il 34% di chi lavora, i primi tre mesi dell’anno sono stati impegnativi dal punto di vista del carico di stress. Secondo Spelman, questo “può iniziare a interferire con la nostra vita privata. Più si protrae questa condizione, peggiori sono gli effetti su corpo e mente. Potresti sentirti stanco, avere delle difficoltà di concentrazione, iniziare a sentirti irritabile e avere degli sbalzi d’umore anche per le situazioni più insignificanti. Prenderti una vacanza ti aiuterà a rilassarti e recuperare un po’ di energia”.

Esporsi al sole come antidoto al clima invernale

Anche il clima vissuto fino a pochi giorni fa, all’insegna delle perturbazioni meteorologiche, del freddo e dell’umidità, non ha contribuito ad alleviare il peso dei primi 90 giorni dell’anno. Inoltre, aggiunge la psicologa, “le corte giornate invernali influenzano i nostri bioritmi naturali e il nostro equilibrio ormonale facendo sì che alcuni soggetti si sentano particolarmente giù di morale o depressi. Perciò quando arriva Pasqua, una vacanza al sole può dare un reale contributo al nostro benessere psicologico”.

Concedersi uno stacco di 48 o 72 ore

In tanti, nei giorni di Pasqua, rimarranno a casa. Secondo l’indagine di Skyscanner, il 50% dei viaggiatori in fa vacanze per periodi non inferiori ai 4 mesi tra una e l’altra e il 15% aspetta addirittura 9 mesi in media da una pausa e la successiva. Crescono invece le vacanze mordi e fuggi, più frequenti, che una ricerca dell’economista comportamentale Dan Arielyc individua come antidoti al rapido crollo degli effetti positivi di un periodo di stacco dal lavoro. Ma quanta soddisfazione dà una vacanza di 48 o al massimo 72 ore?

Aspettative basse? “Meglio, si raddoppia la felicità”

Secondo Skyscanner, non si hanno grandi aspettative in genere dalle vacanze pasquali. “Continuate così”, raccomandano un po’ a sorpresa gli autori dell’indagine, perché “se hai basse aspettative, aumenti la possibilità di superarle e questo ha un’influenza diretta sul tuo stato d’animo, raddoppiando il livello di felicità”, ha detto ancora Rebecca Spelman.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto