Pisa: rapina un supermercato, arrestato agente che indagò sulle Nuove brigate rosse

È un poliziotto della Digos di Pisa che in passato aveva indagato sulle Nuove brigate rosse e che aveva contribuito alla cattura della br Cinzia Banelli l’uomo arrestato perché accusato di essere l’autore di una rapina alla Conad di Lucca avvenuta lunedì 28 settembre intorno alle 20. Secondo le prime ricostruzioni, impugnando un’arma (che sarebbe la pistola d’ordinanza dell’assistente capo), si sarebbe fatto consegnare 4.500 euro per poi darsi alla fuga.

Aveva scritto il libro “Da grande voglio fare il tenente Colombo”

Ma quella fuga è stata fermata dal personale del supermercato che è riuscito a fermare il bandito avvertendo le forze dell’ordine. Le quali, giunte sul posto, hanno identificato un collega: Daniele Lama Trubiano, 49 anni, lo stesso che, firmandosi solo come Daniele Lama, aveva pubblicato diversi libri, tra cui “Da grande voglio fare il tenente Colombo” uscito nel 2013 (nella foto sotto il poliziotto con alcuni dei suoi volumi).

aaaconad02

Il questore: “Siamo sconcertati, fatto inspiegabile”

Interrogato a proposito del suo gesto, l’agente, da quanto si è saputo, non ha voluto fornire chiarimenti. Intanto il questore di Pisa Alberto Francini ha detto: “Siamo sconcertati e davvero non sappiamo dare una spiegazione a quanto successo. Negli ultimi tempi non ha mai dato segni di nervosismo o altri segnali che lasciassero prevedere qualcosa di preoccupante. Era rientrato in servizio dopo un periodo di malattia, ma le sue condizioni psicofisiche erano buone. È un fatto inspiegabile, che ci amareggia”. E ora l’agente, già sospeso, potrebbe essere destituito se condannato fin dal primo grado.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto