Bonucci dedica un post al piccolo Matteo un anno dopo l’operazione che l’ha salvato

A un anno dalla “grande paura” e dall’operazione che l’ha salvato, Leonardo Bonucci, oggi controverso difensore passato dalla Juventus al Milan, dedica un post su Instagram al piccolo Matteo.

E scrive: “Un anno. Da quel giorno tutto è cambiato. La Vita. Ci hai regalato una nuova luce, una nuova visione del mondo, un nuovo modo di essere felici, ci hai fatto capire cos’è veramente importante nella vita. Ed è la VITA stessa.
Buona Vita Leone”.

In basso la foto postata, sempre su Instagram, dlala moglie matina con tutit i maschi della famiglia.

 

Le notizie del 27 dicembre 2016

La paura per la salute del figlio Matteo, 3 anni a maggio 2017, sembra allontanarsi. A raccontarlo è il padre, il calciatore Leonardo Bonucci che, una volta trascorse le festività natalizie, tornerà a pieno ritmo in campo pur ammettendo che, nel pieno della malattia del bambino, ammette: “Ho pensato di smettere”.

a-bonucci-matteo02

“Finalmente sta bene”

In un’intervista a Repubblica, lo sportivo dice oggi che Matteo “tornato a giocare con suo fratello, presto potranno anche ricominciare a fare la lotta. Finalmente sta bene fisicamente e psicologicamente”. Ma dallo scorso luglio ha vissuto insieme alla moglie Martina un incubo. “Eravamo in vacanza a Formentera dopo i campionati europei in Francia. Tre settimane prima a Matteo era stata rimossa una piccola ernia inguinale. Una sciocchezza, eppure abbiamo la sensazione che Matteo sia diventato un bimbo diverso”.

a-bonucci-matteo01

A luglio l’inizio dell’incubo

“All’inizio pensiamo che la ragione sia da ricercare in un residuo di anestesia da smaltire”, rievoca Bonucci, “ma poi una serie di suoi comportamenti ci preoccupano. Siamo spaventati. Torniamo immediatamente a Torino, decide mia moglie. All’ospedale pediatrico Regina Margherita troviamo una dottoressa meravigliosa che non perde un minuto. Gli esami diagnostici rivelano una patologia acuta. Il giorno successivo Matteo entra in sala operatoria alle otto della mattina e ne esce alle quattro del pomeriggio”.

aaabambinopixel

La speranza dopo l’intervento

Dopo l’intervento e i 13 giorni successivi in cui Matteo ha dimostrato un “recupero record, è cominciata l’attesa dei progressivi miglioramenti, l’ansia di cogliere ogni piccolo passo in avanti, la speranza che il tempo necessario a dissipare i timori scorresse rapido. Abbiamo spiegato la situazione al fratello maggiore Lorenzo, 4 anni, abbiamo parlato a lungo e pazientemente con Matteo per renderlo consapevole che era successo qualcosa di molto importante, ma che non doveva avere paura perché sarebbe tornato come prima”.

Si parla del piccolo Matteo, Bonucci si commuove in diretta tv (video), le notizie del 7 novembre 2016

Leonardo Bonucci è ancora scosso dalla vicenda che ha coinvolto il piccolo Matteo e tutta la famiglia. Le ultime notizie sul figlio minore del campione bianconero sono buone ma la vicenda pesa ancora. E così Bonucci si commuove in diretta tv alla Domenica Sportiva mentre ascolta un servizio che parla della sua famiglia e del figlio Matteo appena guarito da una grave malattia.

“È stato un periodo difficile e ringrazio i tanti tifosi juventini e non di avermi dimostrato affetto e vicinanza”, le parole del difensore non solo della Juve ma anche della nazionale, che non riesce a trattenere le lacrime.

Del resto non è la prima volta che Bonucci si commuove. Ecco il video del 5 ottobre scorso.

QUI POTETE VEDERE INVECE IL VIDEO DEL 6 NOVEMBRE.

a-bonuccipiange

Le buone notizie del 16 ottobre

 

La buona novella l’ha data il padre in diretta tv. Leonardo Bonucci ieri sera non doveva giocare contro l’Udinese, poi Allegri l’ha chiamato d’urgenza e questo ha un po’ scombinato i piani familiari, ma non del tutto.

L’ha detto nel prepartita di ieri sera in tv lo stesso difensore della Juve e della nazionale: “Matteo – ha dichiarato – sta alla grande e go pregato mia moglie di protarlo allo stadio insieme al fratello ipiù grande”. Una notizia che farà felici tutti i tifosi juventini  enon solo, vista la grande solidarietà che c’è stata in tutti gli stadi per il piccolo Matteo (come mostra lo striscione qui sotto). La Juve poi ha battuto l’Udinese con un sofferto 2-1 e questo ha reso ancora più piacevole la serata per i tifosi bianconeri.

a-curve

 

Le notizie del 6 ottobre

Sono passati un po’ più di due mesi dai momenti della crisi più grave per Leonardo Bonucci e, soprattutto, per le condizioni del piccolo Matteo, il figlio che ha avuto seri problemi di salute ed è stato operato per una patologia acuta.

Leonardo Bonucci ne ha parlato ieri, più disteso, a Coverciano, alla vigilia di un’importante partita con la Spagna, quella che si giocherà stasera allo Juve Stadium, di Torino, valida per la qualificazione ai prossimi mondiali di Russia. Una partita già decisiva per gli azzurri e per il Ct Ventura: l’inizio è alle 20,30, la diretta su Rai1 (possibile anche vederla in streaming su www.rai1.rai.it).

a-bonucci

Bonucci parla anche delle ultime settimane, vissute con ansia a causa malattia del piccolo Matteo: “Quello che ho passato negli ultimi due mesi mi ha dato una grossa forza – ammette il difensore quais alle lacrime -, e mi ha fatto capire che nella vita ci sono cose molto più importanti di un passaggio sbagliato. Devo dire grazie alla mia famiglia: abbiamo lottato insieme”. E poi si è commosso. Ecco il video.

Forza Matteo, continua a migliorare, come hanno chiesto nei loro striscioni – non solo allo stadio di Torino – anche i tifosi!

 

Le notizie del 6 settembre

È arrivata la prima vittoria in una partita ufficiale dell’Italia del nuovo Ct Giampiero Ventura, impegnata nella qualificazione ai mondiali di Russia. Ad Haifa gli azzurri – stasera in maglia bianca – hanno battuto i padroni di casa di Israele per 3-1. Ma non è stato semplice come parrebbe dal risultato.

a-allenatoreItalia

L’Italia di Ventura (nella foto sopra), infatti, in vantaggio per 2-0 con un gol di Pellé e uno realizzato su rigore da Candreva, si faceva avvicinare da una rete degli isaraelini sul 2-1 e poi Chiellini, già decisivo in negativo per un erroraccio sul gol di Israele di Ben Haim, si faceva anche espellere. Azzurri in dieci, quindi, al 10° del secondo tempo e ancora più di mezzora da giocare.

Per fortuna Bonucci stasera è tornato in gran forma. Sue alcune chiusure determinanti, mentre Ciro Immobile – che ha sostituito Eder – ritrova gli antichi meccanismi del Pescara con un ottimo Verratti e ha infilato il terzo gol per l’Italia (ci poteva essere sul finale anche il quarto).

La Spagna vince 8-0

Finisce 3-1 con 3 punti che eguagliano, nel nostro girone, la Spagna facilmente vittoriosa per 8-0 sul Lichtenstein. Interrotta, invece, per un diluvio Albania-Macedonia sull’1 a 1.

Bonucci in campo: una decisione presa a 24 ore dalla partita di Haifa

Contrordine a 24 ore di distanza: Leonardo Bonucci sarà in campo con la maglia della nazionale stasera, lunedì 5 settembre, per la partita Israele-Italia, valida per la qualificazione ai prossimi mondiali, che si giochernano in Russia. Il suo bambino più piccolo, Matteo, infatti, sta meglio e il calciatore, dopo giorni di trepidazione, può tornare a giocare con i compagni di squadra sotto la direzione del ct Giampiero Ventura. Da quando la notizia si è diffusa, l’entusiasmo dei tifosi non si è fatto attendere: “Matteo, sei tutti noi”.

Doppia buona notizia

Una doppia buona notizia, dunque: il piccolo – che sarebbe stato operato due volte – inizia a riprendersi, mentre dal punto di vista sportivo gli azzurri hanno la possibilità di non replicare la defaillance già registrata giovedì scorso nell’amichevole contro la Francia.

 

Le probabili formazioni

L’Italia di Ventura dovrebbe scendere in cmapo con Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Candreva, Bonaventura, Verratti, Parolo, Antonelli, Eder e Pellè.

Il Ct Levy dovrbebe schierare Israele con Goresh; Ben Biton, Tzedek, Tibi, Davidzada; Atzili, Golasa, Nir Biton, Kayal, Ben Haim; Zahavi.

 

Bonucci diserta anche Israele-Italia: “In campo tra un mese, prima il bimbo malato”, le notizie del 2 settembre 2016

Niente partita della nazionale italiana contro Israele per Leonardo Bonucci. Dopo il forfait con la Francia, il calciatore non scenderà in campo nemmeno lunedì prossimo, 5 settembre, per la prima gara di qualificazione ai Mondiali 2018. Lo conferma il ct azzurro, Giampiero Ventura, che domani, domenica 4 settembre, si imbarcherà alle 15.15 con la squadra a Bari, dove decollerà un charter alla volta di Tel Aviv e quindi di Haifa. Senza Bonucci, ancora monopolizzato dalla grave condizione del figlioletto Lorenzo.

“Tornerà tra un mese”

“Leonardo non si aggregherà”, ha detto Ventura. “La sua situazione si sta evolvendo in qualche modo. L’ho sentito al telefono e mi ha detto che rischia di non essere sereno. Ma tra un mese tornerà e sarà più forte di prima”.

 

La Francia travolge 3-1 l’Italia di Ventura, fatale l’assenza di Bonucci, le notizie del 1° settembre 2016

Non aveva mai perso, in dieci incontri, l’Italia al San Nicola di Bari: 10 vittorie e un pareggio il lusinghiero bilancio. Ma stasera contro la Francia è arrivata una secca sconfitta: 3-1 per la Francia di Didier Dechamps. E due dei tre gol del transalpini si posso legare all’assenza di Bonucci. Chiellini e Barzagli, infatti, “orfani” dello sperimentato collega del trio BBC, hanno dato via libera verso Buffon prima a Martial e poi a Giroud, con il temporaneo pareggio di Pellé.Il etrzo gol francese arriva, invece, nel secondo tempo con il giovane Donnarumma (il più giovane portiere che abbia mai giocato in nazionale) al posto di Buffon. È arrivato, così, il terzo gol dei “galletti” realizzato da Kurzawa, con un Donnarumma non proprio incolpevole. All’esordio nella nazionale A nel secondo tempo anche Belotti.

Sperimentata una sorta di moviola in campo (si chiama VAR)

Ottima, tra i francesi, la prova di Paul Pogba. Sperimentata per la prima volta con Italia-Franciala prima volta di una sorta di moviola in campo, molto attenuata rispetto alle possibilità offerta dalla ecnica. Comunque il VAR (così si chiama) è partito e ha negato anche un rigore all’Italia perché non c’era.

a-aitalia

La prima squadra di Ventura, comunque, non è piaciuta: troppo lenta e con poche idee. Comunque la prova d’appello è vicinissima: lunedì ad Haifa contro Israele. E ci saranno i tre punti in palio (e sispera il ritorno di Leonardo Bonucci).

 

Ventura: “Due gol evitabili”

“Non sono soddisfatto del risultato – ha detto Ventura – ma con questa disponibilitù le cose non possono che migliorati. Del resto abbiamo subito due gol evitabili. Istraele, con tutto il rispetto, non è la Francia e, analizzando la partita di oggi, riusciremo lunedì a fare una prestazione importante”.

 

Bonucci è rimasto a casa

Non se la sente ancora Leonardo Bonucci di lasciare la famiglia per partire da Coverciano con gli azzurri alla volta dello stadio San Nicola di Bari, dove stasera si gioca l’interessante amichevole tra Italia e Francia, la prima di Ventura (nella foto sotto) da Ct.

Bonucci dovrebbe essere sostituito nella difesa azzurra da Astori.

La sfida con i vicecampioni d’Europa sarà trasmessa alle 21 su Rai1. Impressionaneti le misure di sicurezza, perché si temono atti terroristici, per la presenza contemporanea di Italia e Francia.

a-allenatoreItalia

Forse Bonucci presente il 5 settembre in Israele

Il difensore ha fatto sapere che non partirà, ma dovrebbe esserci il 5 settembre in Israele per la prima partita ufficiale di qualificazione ai mondiali della “nuova” Italia post-europei. Speriamo che tutto proceda nel miglor modo per il piccolo Matteo.

a-bonuccimoglie

L’ultimo annuncio del 30 agosto, poi contraddetto

Telefonata inattesa di Leonardo Bonucci al Ct della nazionale Ventura, in ritiro a Coverciano con tutta la squadra. Secondo Il Corriere della Sera, il forte difensore della Juve avrebbe rassicurato il Ct dicendogli che “domani, quando la nazionale volerà a Bari, lui sarà nel gruppo”.

Leonardo manda un segnale positivo, non tanto in vista dell’importante amichevole Italia-Francia, quanto per le condizioni di salute del piccolo Matteo.

 

Fino a ieri a Coverciano regnava il pessimismo: le notizie del 29 agosto

Anche il nuovo Ct della nazionale Ventura non fa conto sul difensore della Juve, Leonardo Bonucci, per la prima amichevole della sua gestione: Italia-Francia, che si giocherà il prossimo primo settembre a Bari. Pur essendo  nella lista dei convocati in nazionale, è molto probabile che anche il nuovo commissario tecnico terrà conto dei “motivi personalei” di Bonucci, di cui ha parlato nei giorni scorsi l’allenatore della Juve, Allegri (e che risalgono alla delicata situazione di salute di Matteo, il figlio più piccolo del forte difensore). Se la situazione evolverà positivamente, non è da escludere – però – che Bonucci posso essere in campo il 5 settembre in Israele, per la prima partita di qualificazione ai mondiali. Ma occorre attendere ancora.

Due giorni di permesso…

Ha detto Ventura: “Bonucci ha due giorni di permesso per problemi personali. Dobbiamo aspettare, poi mi auguro domani sera o dopodomani di averlo qui. Questa è una speranza mia, sua, e di tutti”.

 

Escluso da Allegri contro la Lazio per “ragioni personali”: le notizie del 27 agosto

Non c’era Leonardo Bonucci, ieri sera, in campo a Roma contro la Lazio. La partita poi vinta dai bianconeri per 1-0 con un gol di Khedira.

Allegri non lo ha convocato “per ragioni personali”, lasciando spazio alle preoccupazioni del difensore per Matteo, il suo bambino, che durano da parecchio tempo, ma sembrano essersi aggravate.

I tifosi della Juve lo sapevano e avevano preparato uno striscione per la partita dell’Olimpico: “Vicini alla fam. Bonucci. Forza Matteo!” (vedi foto). Striscioni simili sono anche apparsi tra i tifosi del Napoli e della Roma, tradizionalimente ostili alla Juve.

Il 30 luglio scorso il piccolo di 2 anni era stato operato d’urgenza per una patologia acuta all’ospedale Regina Margherita. Non si sa quali siano oggi le sue condizioni.

Dalla Juve non è arrivata neppure una parola, nel rispetto della privacy chiesto già a fine luglio dal calciatore e dalla famiglia.

 

Il matrimonio con Martina

Bonucci ha anche un altro figlio, Lorenzo, il primogenito, nato dal suo matrimonio con la bella Martina Maccari (insieme nella foto sopra). La foto che pubblichiamo in apertura è pixelata, in modo da rendere Matteo irriconoscibile.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto