Polpette con allergeni: il ministero richiama il cevapcici bulgaro

Il cibo etnico è sempre più venduto nei banchi frigo dei supermercati, ma occorre prestare attenzione soprattutto quando le informazioni vengono tradotte in italiano. È proprio questo il motivo per cui il ministero della Sanità ha disposto il richiamo delle polpette Izmir che, nelle ricette dell’Europa orientale, sono conosciute come cevapcici.

Nella confezione da 800 grammi

Prodotte dall’azienda bulgara Itikat e commercializzate dalla Sezak, sono vendute nella confezione da 800 grammi e il lotto di produzione è contrassegnato al codice Lot00840112 con scadenza al 1° dicembre 2017. E l’etichetta è la causa del richiamo: qui, infatti, non sono stati segnalati nella traduzione allergeni che possono provocare problemi ad allergici e intolleranti. Dunque il prodotto va riportato al punto vendita per il rimborso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto