Ciampino: tenta di sgozzare la moglie, si lancia dal 3° piano e muore

Ha tentato di uccidere la moglie Maria Giuliano, un bella avvocatessa di 37 anni, e poi si è suicidato. È accaduto a Ciampino, un comune alla porte di Roma. Alessandro Tolla di 42 anni, al culmine di una lite con la moglie, ha tentato di sgozzarla e si è poi lanciato dal terzo piano della loro abitazione. L’uomo è morto, mentre la moglie, 37 anni, è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni (nella foto da Facebook entrambi i coniugi, in un’epoca in cui sembravano felici). Sulla vicenda indaga la polizia.

I soccorritori lo hanno trovato morto

L’uomo, Alessandro Tolla, che lavorava nel ramo assicurativo, dopo aver tentato di uccidere la moglie, si è lanciato da una finestra schiantandosi sulla terrazza del garage della palazzina di via Francesco Baracca, a Ciampino (nella foto qui sopra). All’arrivo dei soccorritori era già morto.

Una lite violenta

Da una prima ricostruzione della polizia, sembra che la coppia abbia avuto una violenta lite per motivi di gelosia, al culmine della quale, il marito ha tentato di uccidere la moglie. Ancora da chiarire i motivi della lite. Quando la donna è stata soccorsa aveva un profondo taglio alla gola ed il volto tumefatto. È stata trasportata in codice rosso al policlinico di Tor Vergata. Sulla vicenda sono in corso indagini dei poliziotti del commissariato di Marino.

Un delicato intervento a Tor Vergata

Maria Giuliano, al momento, è stata sottospota a un delicato intervento da parte dell’equipe chirurgica del policlinico di Tor Vergata. Accanto a lei la madre, una maestra.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto