Massimo Giletti dimesso dall’ospedale: ora riposo forzato (video)

Massimo Giletti è stato dimesso dall’ospedale Umberto I di Roma dopo aver trascorso la notte ricoverato a causa del malore accusato nel corso della puntata di Non è l’Arena su La7 di ieri. Secondo quanto si apprende dall’emittente il conduttore sta meglio ed ora è a casa a riposare, come raccomandato dai medici.

Aveva la febbre alta

Giletti aveva iniziato la diretta di ieri con la febbre alta a causa dell’influenza e ha deciso di interrompere il programma dopo l’intervista alla ministra Marianna Madia annunciando la messa in onda di un blocco registrato del programma perché non era in condizione di continuare.

Massimo Giletti: notte in ospedale dopo il malore in diretta, ma oggi esce (video), le notizie precedenti

Massimo Giletti ha avuto ieri un malore durante la trasmissione “Non è l’Arena”. Il giornalista, visibilmente affaticato, si è seduto su uno sgabello e poco dopo la trasmissione è stata sospesa.

Giletti era andato in onda onda con una forte influenza. A precisarlo è lo stesso programma, dopo il malore avuto dal conduttore subito dopo l’intervista al ministro Marianna Madia. Il giornalista ha chiesto di sedersi prima di precisare di essere costretto ad interrompere la trasmissione. La messa in onda continuata con un blocco registrato di Non è l’Arena.

Al Policlinico Umberto I

Giletti è stato subito portato all’ospedale Umberto I di Roma. La decisione – fanno sapere da La7 – è stata presa solo per precauzione. Il conduttore ha iniziato la trasmissione con un forte attacco influenzale ed era indeciso fin dall’inizio sulla possibilità di condurre il programma. All’ultimo momento ha deciso comunque di provarci, ma subito dopo l’intervista al ministro Marianna Madia è crollato.

La notte in ospedale

“Massimo Giletti passera’ la notte in ospedale, ma si è ripreso e sta senz’altro meglio”: assicura il direttore di La7, Andrea Salerno. Il conduttore è stato visitato in pronto soccorso e, in accordo con il suo medico curante che lo ha raggiunto all’ospedale Umberto I, si è deciso di ricoverarlo per la notte. Oggi il giornalista dovrebbe poter rientrare a casa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto