Caro scuola: solo per il corredo si spendono 526 euro, fino a 651 per i libri

Quest’anno costerà 526 circa euro il corredo scolastico per ogni singolo studente: è quanto risulta all’Osservatorio nazionale di Federconsumatori, che calcola nel complesso un incremento dello 0,8% rispetto al 2017 per l’acquisto di astucci, diari, quaderni, album da disegno e cancelleria varia. Nella classifica degli aumenti – sintetizzati in questo video – quest’anno il primo posto spetta agli astucci e diari legati ai beniamini dei cartoni animati.

Il nodo delle prime classi

Particolarmente gravosi rimangono i costi per i libri di testo. Nonostante la leggera flessione del 2018 che si aggiunge a quella dell’anno precedente, si arriva in media 456,9 euro per ogni studente, l’1,1% in meno rispetto al 2017. A picchiare sono soprattutto i costi delle prime classi. In prima media, si spenderanno mediamente 428,8 euro. Un ragazzo di prima liceo, invece, spenderà per i libri di testo più 4 dizionari 651,6 euro a cui si aggiungono 522 euro per il corredo scolastico e i ricambi, per un totale di ben 1.177,6 euro.

Federconsumatori: “Controlli sui tetti di spesa”

“In questo quadro”, afferma Federconsumatori, “è opportuno che il ministero dell’Istruzione provveda ad avviare controlli rigidi sui tetti di spesa previsti per i libri, per evitare che vengano superati, e ad intraprendere interventi mirati ad incentivare l’editoria elettronica. Auspichiamo, inoltre, che vengano correttamente pubblicati online gli aggiornamenti per le nuove edizioni dei testi (in modo che chi acquista una vecchia edizione possa comunque utilizzarla grazie agli aggiornamenti) e ad ampliare i prestiti da parte di scuole e biblioteche comunali”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto