La bellezza sta all’estero? Quella grande no, è in Italia, e voglio scoprirla

Giusto di ritorno da sei mesi di studio all’estero, in Inghilterra per la precisione, mi sono ritrovata a girare diverse città italiane nell’arco di poche settimane. Per prima Venezia, ospite della incantevole Palazzina Grassi, quindi Siena, la mia Bologna e Mantova. Già sapevo e già ero convinta che l’Italia fosse meravigliosa, ma non me ne ero mai davvero resa conto. Viviamo in un posto splendido da più punti di vista, da quello artistico a quello gastronomico e storico senza davvero sfruttarlo.

Spesso, infatti, quando si pensa a una vacanza, si pensa a prendere aerei per mete lontanissime. Sembra quasi che maggiore è la distanza, migliore sarà il luogo visitato semplicemente perché non alla portata di tutti. Non c’è cosa più sbagliata. Ovvio, a chi non piacerebbe passare una settimana su una spiaggia caraibica? Non sto dicendo siano brutti posti. Quello che voglio dire è che vorrei davvero vivere e esplorare quanto più possibile gli angoli nascosti dal nostro Paese, tutti quei luoghi da noi italiani poco considerati, ma che sono in realtà meravigliosi e attraggono turisti da tutte le parti del mondo (fin troppi in certi casi). E pensare che per noi sono dietro l’angolo.

Venezia, per esempio. Ovviamente c’ero già stata più volte, ma non mi ero mai davvero presa il tempo per girarla e per assaporarla camminando non solo nelle classiche piazze turistiche, ma anche nelle zone più popolari, più autentiche. Credo davvero faccia la differenza. Siena è un altro esempio: Piazza del Campo è indubbiamente meravigliosa, ma non c’è sensazione migliore del perdersi a caso tra le vie di un luogo, parlare con le persone, godersi anche gli scorci meno battuti, apprezzarla in ogni suo lato così com’è. Si tratta di luoghi così belli che non hanno bisogno di bar turistici e negozi di souvenir tutti uguali per essere apprezzati, anzi, a mio parere questo non fa che renderli meno unici.

Insomma, obiettivo per il prossimo periodo – ma in generale obiettivo per me stessa – è quello di cercare di girare ed esplorare il più possibile la mia Italia, scoprendola al massimo delle mie possibilità, e cercare di viverla non solo per quanto scritto sulle guide.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto