Huawei presenta il nuovo smartphone: il P20 punta tutto sulle foto

Huawei sfida la Samsung e la Apple nel mercato degli smartphone, in cui è terza a livello mondale. In un evento a Parigi la compagnia cinese ha svelato il P20, il nuovo smartphone che scommette sulla fotografia. Sul palco del Grand Palais, il presidente del settore consumer di Huawei, Richard Yu, compara il P20 con iPhone X e Galaxy S9.

Non solo è più sottile e con una batteria più potente, dice, ma nella qualità di foto e video, specie in notturna, non c’è partita: “È il meglio del meglio”.
Huawei vuole erodere, in Italia, quote di mercato a Apple e Samsung nella fascia alta del mercato degli smartphone, quella sopra i 600 euro, e per farlo punta sui nuovi smartphone P20 appena presentati a Parigi.

L’azienda punta al 20% del mercato italiano

Lo spiega all’Agenzia Ansa Piegiorgio Furcas, deputy general manager del consumer group di Huawei Italia. L’obiettivo del colosso cinese è far sì che nel 2018 un telefono top di gamma venduto ogni cinque abbia il suo marchio scritto sopra.

Tripla fotocamera

Il nuovo smartphone Huawei ha una tripla fotocamera che equipaggia il modello ‘Pro’, la versione più grande, e l’intelligenza artificiale ottimizza lo scatto per far fare foto buone a tutti, a prescindere dalle abilità fotografiche.
Se il P20 si presenta come il classico smartphone con doppia fotocamera e schermo Lcd, il P20 Pro si autoproclama artefice di un “Rinascimento” della fotografia.

Tre sensori sul retro

Sul retro monta tre sensori (da 40, 20 e 8 megapixel, sviluppati con la tedesca Leica) che lavorano insieme in ogni foto, cui si aggiunge una fotocamera per selfie da 24 megapixel. Punto di forza è l’intelligenza artificiale integrata, che riconosce se nell’obiettivo c’è un gatto o un cane, la neve o dei fiori, un tramonto, una cascata o una persona, e si regola di conseguenza.
Scendendo nel dettagliuo tecnico, P20 e P20 Pro, hanno un corpo compatto in vetro e metallo, sfoggiano il ‘notch’, cioè la tacca nera nella parte alta dello schermo lanciata da iPhone X e ripresa da molte aziende, che però su Huawei tende a mimetizzarsi nel display.


In particolare il P20 Pro ha display Oled da 6,1 pollici, con risoluzione 2.240×1.080 e rapporto 18:7.9. Spesso 7,8 millimetri, monta sul retro un sensore mono da 20 mp, un sensore Rgb da 40 mp e un teleobiettivo da 8 mp, coadiuvati dal flash e da un sensore per la temperatura del colore.
Tra le peculiarità, oltre allo zoom ibrido 5X e al Super slow-motion a 960 frame al secondo vosto di recente sul galaxy S9, la tecnologia Light Fusion che fa entrare quattro volte più luce e promette scatti di qualità anche con scarsa luminosità. Per le foto in notturna, lo stabilizzatore sfrutta l’intelligenza artificiale consentendo un’esposizione fino a 8 secondi senza necessità di un treppiede. C’è anche la possibilità si scattare velocemente: con un doppio click sul tasto del volume il telefono passa dallo standby alla foto in 0,3 secondi.

All’interno si trovano il processore Kirin 970, 6 GB di Ram e 128 GB di memoria interna. Il sistema operativo è Emui 8.1 basato su Android Oreo 8.1. La batteria da 4.000 mAh assicura due giorni di autonomia.

I prezzi di ciascun modello, già disponibile

Resistente a polvere e acqua, ha disponibilità immediata e arriva nei colori nero, blu mezzanotte, oro rosa e twilight a un prezzo di 899 euro.
Il P20 ha display Lcd da 5,8 pollici, con risoluzione 2.240×1.080 e rapporto 18:7.9. Monta una doppia fotocamera posteriore con sensore mono da 20 Mp e Rgb da 12 mp, mentre la fotocamera anteriore è da 24 mp. Ha processore Kirin 970, 4 GB di Ram e 128 GB di memoria interna. Il sistema operativo è Emui 8.1 basato su Android Oreo 8.1. La batteria è da 3.400 mAh. Nei colori nero, blu mezzanotte, oro rosa e twilight come il fratello maggiore, ha disponibilità immediata e un prezzo di 679 euro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto