Treni: la ripresa è lenta, il gelo colpisce anche la Campania

Burian continua a flagellare l’Italia. Tutto il Centro-Sud è sotto la neve che cade in alcune località e regioni. Nevica ancora in Romagna, nelle Marche, in Campania, oltre che in Puglia, Basilicata e Calabria.

Da oggi allerta ghiaccio anche in Toscana

Un clochard​ è morto per il freddo a Milano e da oggi – mercoledì 28 fennraio – scatta l’allerta ghiaccio e neve anche in Toscana.

Gelo record in Alto Adige, dove ai 3.220 metri della Croda delle Cornacchie in Val Senales il termometro ha toccato i -32,1 gradi. Le stazioni di rilevamento oltre i 3000 metri fanno registrare valori tra i -22 ed i -30 gradi.

Lento miglioramento per i treni

La circolazione ferroviaria sta lentamente migliorando dopo il black out di lunedì e le difficoltà di ieri.

La situazione piu’ critica è nel nodo ferroviario di Napoli, ieri condizionato dalle difficili condizioni meteo e dalle precipitazioni nevose che hanno interessato la città.

Fs: “Graduale ripresa”

In una nota il Gruppo Fs afferma che la situazione è però in graduale ripresa. Per le corse ferroviarie che attraversano l’area napoletana sono previste limitazioni nell’offerta ordinaria.

A Roma Termini continua l’impatto gelo

Quanto al nodo di Roma, dopo i forti disagi registrati ieri, l’emergenza gelo dovrebbe avere anche domani un impatto sulla circolazione. Lo annuncia Rete ferroviaria italiana (Rfi) in una nota. “Alla luce del bollettino meteo emanato dalla Protezione Civile – spiega Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) – permane lo stato di emergenza grave per gelo nell’area e nel nodo ferroviario di Roma.

Garantino l’80% dell’Alta velocità

Per la giornata di oggi, 28 febbraio, sarà garantito l’80% dei treni alta velocità. Le Imprese ferroviarie attraverso i loro canali di comunicazione renderanno note ai propri clienti le corse cancellate e le soluzioni di viaggio alternative”.

Trasporti regionali: manca ancora un 30%

Sul fronte del trasporto regionale, “nel Lazio l’offerta dei servizi passerà dal 50% dei treni circolati oggi al 70%. La riduzione si rende necessaria, stante le previsioni di un forte abbassamento termico, per consentire un più contenuto utilizzo dell’infrastruttura a garanzia di una sua maggiore e continua efficienza, in special modo nei punti nevralgici di Roma Termini e del nodo di Roma”. Nel corso della giornata di oggi Rfi renderà noti gli aggiornamenti sulla situazione in atto e le misure previste per i prossimi giorni, in relazione all’evoluzione metereologica.

Scuole aperte oggi a Roma

Virginia Raggi, appena tornata dal Messico dove si era recata per una conferenza sul clima, ha subito dato alle famiglie romane una buona notizia.

Domani a Roma le scuole saranno aperte. “Voglio rassicurare i genitori domani (oggi per chi legge) le scuole saranno aperte”: ha detto la sindaca di Roma al termine della riunione operativa presso il Coc della Protezione Civile di Roma.

La Raggi – sbarcata a Fiumicino alle 9,50 di questa mattina – ha anche voluto sottolineare che la situazione della Capitale è stata gestita senza creare allarmismi.

 

 

Oggi a Roma istituti scolastici chiusi

A Roma le scuole saranno chiuse anche oggi, martedì 27 febbraio, per decisione del Campidoglio, dove fanno notare che le previsioni della Protezione civile non autorizzano ad abbassare la guardia. Ma in queste ore si parla addirittura di una chiusura degli istituti scolastici per 9 giorni, tra gelo e elezioni del 4 marzo.

In oltre per tutta la giornata di ieri ci sono stati disagi nei trasporti da e per Termini, con ritardi di ore che si sono accumulati, quando non è stato possibile smistare i treni da Roma Tiburtina. A Bologna una fitta nevicata ha ricoperto in serata di bianco la città e i suoi tetti.

Fs: “Rimborseremo tutti al 100%”

Le Ferrovie dello Stato hanno fatto sapere che i clienti di Trenitalia che nel corso della mattinata di ieri hanno rinunciato al loro viaggio sui treni della lunga percorrenza, coinvolti nei rallentamenti, hanno diritto al rimborso integrale del biglietto.

Anche “A chi ha comunque viaggiato ed è giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore – si legge in una nota – sarà riconosciuto il rimborso integrale del biglietto, anziché l’indennità del 50% prevista dalle normative europee”.

Anche Italo rimborsa i viaggiatori

Anche Italo ha annunciato che rimborserà i viaggiatori.

Da segnalare l’odissea dei passeggeri dell’Ic 794 Reggio Calabria-Torino: partito in perfetto orario alle 21.35, ha accumulato 9 ore di ritardo e arriverà alla stazione di Porta Nuova all’1.40 di oggi, 29 ore dopo esser partito. Lo stesso tempo che si impiega a fare 2 volte in aereo andata e ritorno Roma-New York.

Due inconvenienti insieme

Il caos perfetto è dovuto a due inconvenienti, secondo Trenitalia che parla di un ritardo medio di 150 minuti: la nevicata su Roma, che ha richiesto interventi per la rimozione di ghiaccio e neve, e un guasto ad un treno Italo sulla direttissima Roma-Firenze all’altezza di Orte, in provincia di Viterbo, che ha ridotto la circolazione ad un unico binario e generato una lunga coda di convogli in entrambe le direzioni.

Cancellati Intercity da e per Roma Termini

A causa del caos treni determinatosi nel nodo di Roma, Trenitalia ha deciso di cancellare tutti i treni Intercity con destinazione Roma Termini o con partenza da Roma Termini. Complessivamente, a causa delle nevicate su varie regioni italiane, Trenitalia ha cancellato il 20% dei treni a lunga percorrenza, e il 70% dei treni del traffico regionale.

Nella foto in apertura: attesa per un taxi ieri a Termini.

Lo stop a Tiburtina: le notizie del 26 febbraio

Il traffico ferroviario da e per Roma Termini, dalle 8 di ieri mattina in avanti, è bloccato. Nessun treno è partito da Termini dopo le 8 di stamattina. I convogli ad alta velocità provenienti da Nord e in proseguimento su Napoli fermano solo nella stazione di Roma Tiburtina. Al momento sono sospesi i collegamenti no stop del Leonardo Express tra Roma Termini e l’Aeroporto di Fiumicino.

 

Nella foto qui sopra, la situazione critica a metà mattina alla fermata Termini della metro romana.

 

Militari per le strade

Interverrà anche l’esercito per togliere la neve caduta nella notte e in mattinata (nel video sotto) dalle strade di Roma. Lo ha deciso il Comitato operativo della Protezione civile al termine della riunione. Il Comitato “ha fornito un quadro della situazione meteorologica in atto, caratterizzata da un generale abbassamento delle temperature e verificato, in collegamento video con le Regioni interessate, eventuali situazioni di criticità nel territorio nazionale”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto