Carmen Consoli: “Ho avuto volutamente mio figlio Carlo da uno sconosciuto”

Prima l’annullamento del tour europeo dopo gli attentati di Parigi, poi un’intervista molto intensa, rilasciata a Grazia, in cui rivela che suo figlio Carlo (che oggi ha due anni e mezzo) l’ha avuto grazie allo sperma di un donatore anonimo.

Carmen Consoli è in un periodo della sua vita in cui ama stupire. Per la prima volta la cantautrice svela alcuni importanti segreti in una lunga intervista al settimanale “Grazia”.

In clinica accompagnata dalla mamma

Carmen, 41 anni, racconta che si è recata in una clinica accompagnata dalla mamma: “Per il mio bambino ho scelto il seme di una persona disponibile a essere contattata”.

 
Foto 1

“È stato il mio papà a suggerirmelo”

“Non voglio che Carlo  – prosegue Carmen – passi la vita a cercare suo padre negli occhi di un uomo. È stato mio papà, scomparso nel 2009, a suggerirmi l’idea di avere un figlio da sola. Era anticonformista, libero, convinto della enorme superiorità delle donne”.

aaaacarmenco“Ho visto Gianna Nannini e ho pensato che si poteva fare”

Carmen desiderava tanto un figlio: “Credo di essere nata mamma, ma stavo diventando grande… poi ho visto Gianna Nannini e ho pensato ‘Allora si può fare’. Così ho deciso di andare all’estero per una fecondazione assistita. È stata una esperienza molto forte ma molto bella”.

Comunque il donatore è disponibile ad essere contattato
Decidere di non dare un padre al figlio però è stata molto difficile: “Ci ho pensato a lungo, ho avuto un papà fantastico, ma poi ho capito che la cosa più importante era garantirgli un nucleo di amore. Il mio bambino cresce circondato da una famiglia. Ho scelto un donatore disponibile a essere contattato, se e quando Carlo vorrà conoscerlo”.

Anche la Consoli è curiosa di conoscere l’uomo che l’ha resa madre: “Moltissimo, lo immagino come una specie di vichingo, grande e grosso, perché Carlo è così. Secondo me è buono e intelligente, certe cose le sento”.
E conclude: “Non sono ancora riuscita a costruire un rapporto solido con qualcuno ma sento che a 55 anni magari mi sposerò”.

Carmen la settimana scorsa ha annullato il suo tour europeo

Carmen Consoli annulla il suo tour musicale che doveva partire proprio da Parigi il 25 novembre, per poi spostasri ad Amsterdam il giorno dopo e il 27 novembre a Bruxelles, come si vede dalla testata della sua pagina dedicata ai concerti 2015.

“La musica, l’arte sono espressione di bellezza e fonte di grande felicità. Mi perdonerete, quindi, se in questo momento non riesco a trovare nel mio cuore la gioia che mi ha sempre spinta a suonare: scrive la cantante italiana sul suo profilo Facebook, annunciando l’annullamento del tour all’estero.

aaaaaaacarmenfacebook

“Venerdì ero proprio a Parigi, il canto mi si ferma in gola”

“Venerdì ero a Parigi, ho trascorso la serata e la notte rintanata ad ascoltare rumori sinistri salire dalla strada: spari, urla, sirene. Ho atteso e riflettuto, ma non posso cantare: il canto mi si ferma in gola. Tornerò presto sul palco, ma non ora. Il tour estero dovrà attendere. Scusatemi.. À bientôt, Paris. Carmen”.

Si scusa su Facebook con i suoi fan

Mai troppo presente in prima persona sui social network, Carmen Consoli torna a firmare un post sulla sua pagina Facebook a distanza di quasi un anno dal suo ultimo scritto, e lo fa per scusarsi con tutti i suoi fan per il temporaneo annullamento del tour internazionale. L’artista si trovava nella capitale francese venerdì scorso, vicina ai luoghi colpiti dai tragici avvenimenti, vivendo in prima persona la drammatica situazione della nottata. Carmen, da sempre grande amante della Francia (il suo repertorio conta brani composti proprio in lingua francese), si era esibita anche sul palco dello stesso Bataclan.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto