Virus in ufficio: tanti modi per prenderli, 5 per fermarli

Non è solo un luogo comune: se i tuoi colleghi si ammalano, è molto probabile che il giorno seguente ti ammali anche tu. E non solo perché sei stanca o stressata. Una ricerca dell’Università di Tucson, in Arizona, ha mostrato che i virus possono spandersi in un ambiente largo quanto un ufficio, in un lasso di tempo che va da due a quattro ore (la metà di una giornata di lavoro “tipo”). Contaminando dal 40% al 60% degli oggetti presenti.

 

Pericolo di contagio ogni 4 minuti
I locali più a rischio sono quelli dove si mangia e dove si fa la pausa caffè, vale a dire i luoghi in cui c’è il maggior numero di oggetti (dalla macchinetta automatica al microonde, passando per tavolini e sedie) che vengono a contatto con le nostre mani. Ogni volta che ciascuno di noi tocca una superficie comune, spiega la ricerca,  raccoglie letteralmente dal 30% al 50% di batteri e microbi che sono “appoggiati” su quell’area. Farli entrare nel nostro organismo è un attimo: basta pensare che in media, ogni adulto, si tocca il viso una volta ogni 4 minuti.

 

Il bagno? Il luogo più pulito
C’è poi da sfatare qualche luogo comune. Tutti noi siamo convinti che il bagno sia il luogo meno pulito in assoluto, specie se è il bagno dell’ufficio. È invece vero il contrario: gli addetti alla pulizia detergono e disinfettano almeno una volta a settimana lavandini, water e copriwater, cosa che con succede per le superfici presenti negli altri locali.
Al contrario, i microrganismi proliferano nell’area pausa e cucina, in frigoriferi, macchinette per il caffè, forni a microonde, pulsanti di distributori automatici.
Ecco quindi qualche regola per “limitare” il contagio.

 

Lava i contenitori del take-away

aaa-schiscetta1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vi portate il pranzo da casa? Dopo avere mangiato, sciacquate il contenitore (e le mani), e poi passatelo con un tovagliolo di carta asciutto. Eviterete di portare con voi un bagaglio di batteri.
Se nella cucina comune c’è una spugnetta con cui tutti lavano le stoviglie in ufficio,  è bene che sappiate che questa è un ricettacolo di batteri. Prima di utilizzarla, tenetela sotto l’acqua più tempo possibile. Dopo l’uso, e prima di riporla, strizzatela invece al massimo.


Non pranzate alla scrivania

aaa-pranzoalpc

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno studio pubblicato nel 2011 sul Journal of Infection Control ha dimostrato che la tastiera del nostro pc contiene più batteri di un water, e il tavolo ne ha poco meno. Se proprio non potete farne a meno, pulite ogni giorni telefono, scrivania e tastiera co una salvietta imbevuta di disinfettante. Ogni tanto la tastiera andrebbe svuotata nel cestino della spazzatura, scuotendola leggermente per fare cadere i residui di cibo o la polvere.

 

Evviva i dispenser di disinfettanti

aaa-sanificatore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiedi al capoufficio, o al responsabile del personale, di far piazzare dei dispenser automatici di disinfettante nei luoghi dedicati alla pausa caffè o alla mensa. Dovrebbe essere cura di ciascuno utilizzarli prima di usare gli apparecchi in comune, per “ammazzare” i gli eventuali virus di cui è portatore. Se costa troppo, ovviate con gli antibatterici per mani che si ovendono in farmacia, e chiedete ai colleghi di usarlo ogni volta, prima di toccare la macchinetta del caffè.

 

I fazzoletti usati vanno nel cestino

aaa-fazzoletti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sei già raffreddata? Evita di contagiare gli altri. Usa sempre il fazzoletto quando tossisci e gettalo ogni volta che ti soffi il naso. In ogni caso, non lasciarlo mezzo usato sulla scrivania. È come lasciare una piccola bomba batteriologica: chi viene a “farti visita”, potrebbe toccarlo inavvertitamente. E ammalarsi.

 

Lava le mani, per 20 secondi

aaa-lavarsi-le-mani1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lava le mani quando arrivi al lavoro, al mattino, e prima ancora di sederti. Stessa cosa prima di andare in mensa o in pausa pranzo. Il lavaggio, con il sapone, deve durare al meno 20 secondi.

Pubblicità

Commenti

Alto