Cervello in forma: si può con spinaci, cavoli e uova grazie ai “depositi” di luteina

Spinaci, cavoli e uova aiutano a restare fisicamente in forma, ma hanno anche benefici cognitivi. A concentrarsi sul ruolo della luteina in essi contenuta è uno studio pubblicato su Frontiers in Aging Neuroscience. La luteina è una sostanza nutritiva che il corpo non può produrre da solo, per cui deve essere acquisita attraverso la dieta.

Indagine su adulti giovani e di mezza età

Precedenti studi hanno esaminato il ruolo di questo nutriente su adulti più anziani. I ricercatori dell’università di Illinois, invece, in questo caso, hanno scelto di concentrarsi su adulti giovani e di mezza età, visto che il lento declino delle capacità cognitive legato all’invecchiamento può iniziare anche intorno ai trenta anni.

Misurati i livelli attraverso gli occhi

I ricercatori hanno reclutato 60 adulti tra 25 e 45 anni e misurato la luteina negli occhi, perché questa sostanza si accumula nei tessuti del cervello, ma anche nell’occhio, cosa che consente di misurarne i livelli senza usare tecniche invasive. Quindi, utilizzando elettrodi sul cuoio capelluto, hanno misurato l’attività neurale nel cervello mentre i partecipanti eseguivano un compito che richiedeva attenzione.

“Sostanza con un ruolo protettivo”

Hanno così visto che “la risposta neuro-elettrica dei partecipanti più anziani con livelli superiori di luteina era più simile a quella dei più giovani rispetto ai loro coetanei con meno luteina”, ha detto Anne Walk (nella foto sopra), prima autrice dello studio. Inoltre “la luteina sembra avere un ruolo protettivo: chi ne aveva di più, era in grado di impegnare più risorse cognitive per completare l’attività”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto