Beatrice Borromeo ha scritto un pezzo durante il matrimonio

Lei è Superwoman e il frutto del suo lavoro apre, oggi, Il Fatto quotidiano in edizione cartacea.

La firma? Manco a dirlo: Beatrice Borromeo. Un regalo davvero “speciale” che le ha fatto il direttore Marco Travaglio, invitato anche lui alle nozze monegasche di Beatrice con Pierre Casiraghi.

Neanche il tempo di sposare sabato con rito civile il bel Pierre, che  la giornalista-rampolla di una delle famiglie aristocratiche più importanti d’Italia, durante i festeggiamenti, si è allontanata per fare un’intervista dopo un invito “provocatorio” del suo direttore Marco Travaglio che  le ha detto, scherzando, ”Bea c’è da intervistare Nicola Gratteri (sulla riforma del processo penale ndr)”.

 

aaaabea

La storia raccontata da Travaglio

Il retroscena lo ha raccontato all’Ansa lo stesso Travaglio. La neo-sposa lo ha preso in parola, si è allontanata dalla festa, ha telefonato al procuratore aggiunto di Reggio Calabria e ha scritto l’articolo che vedete sotto il titolo “Gratteri: Un regalo ai boss”, pubblicato oggi in prima pagina su Il Fatto Quotidiano.

Insomma la Borromeo, oltre a scrivere un articolo abbastanza impegnatico, ha detto chiaro e tondo, prima di tutto a Pierre, che lei non farà come Grace Kelly, che pure fu divisa tra il trono dei Grimaldi e il richiamo di Hitchcock, che voleva che tornasse a Hollywood. Beatrice, anche da sposata, vuol continuare a fare il suo mestiere. Interessante come inizio.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto