Inchiesta Consip: il Pm Woodcock e Federica Sciarelli indagati per fuga di notizie

Svolta che ha del clamoroso nell’inchiesta sulla “fuga di notizie” del caso Consip.
Il pm di Napoli Henry John Woodcock è indagato dalla procura di Roma, nell’ambito dell’inchiesta Consip, per violazione del segreto d’ufficio. “Ho appreso di essere indagato per il reato di rivelazione di segreto di ufficio. Ho assoluta fiducia nei colleghi della procura di Roma e sono quindi certo che potrò chiarire la mia posizione, fugando ogni dubbio ed ombra sulla mia correttezza professionale e personale”: è quanto ha detto all’Agenzia Ansa il pm di Napoli Henry John Woodcock, interpellato a proposito dell’inchiesta avviata nei suoi riguardi dalla procura di Roma nel contesto della vicenda Consip.

Sequestrato il cellulare della Sciarelli

Per la presunta fuga di notizie riservate relative all’inchiesta Consip, insieme al pm Woodcock è indagata dalla procura di Roma – secondo quanto apprende l’Ansa- anche la giornalista Federica Sciarelli, storica e amata conduttrice del programma televisivo “Chi l’ha visto?”. Alla cronista è stato anche sequestrato il telefono cellulare.

Federica: “Non posso vaer rivelato nulla, perché il Pm  non mi rivela nulla”

Nei riguardi della giornalista Sciarelli, da lungo tempo amica del pm napoletano, è contestato il reato di concorso in rivelazione di segreto. Secondo l’accusa, la conduttrice televisiva sarebbe stata il tramite per il passaggio delle informazioni da Woodcock ad un giornalista del Fatto Quotidiano. “Non posso aver rivelato nulla a nessuno – ha detto Federica Sciarelli – semplicemente perché Woodcock non mi svela nulla delle sue inchieste, tantomeno ciò che è coperto da segreto”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto