“Vuoi sposarmi?”: l’anello di brillanti di Andrea Pecile dopo la partita di basket

L’anello con il brillante spunta alla fine della partita che per i padroni di casa si è conclusa con una vittoria tutt’altro che scontata.

L’Alma Trieste ha battuto, infatti, la prima in classifica della A2 di basket, la Virtus Bologna: a quel punto il play-guardia Andrea Pecile lascia i compagni che stanno festeggiando la vittoria al centro del parquet e va verso la tribuna laterale.

L’anello custodito dalla mamma

Sfila una scatolina che la mamma ha custodito in tribuna per tutta la partita e chiama la sua ragazza: l’ex giocatrice di basket e ora modella Giulia Fragiacomo si avvicina alle transenne e lui, porgendole l’astuccio, le chiede “Vuoi sposarmi?”. Scoppiano le lacrime e gli applausi dei tifosi, il bacio di Giulia e il salto in braccio al play-guardia, ancora bagnato di sudore. E’ la storia di amore nato sui parquet triestini (sia Giulia, sia Andrea sono triestini) e ufficializzata ancora una volta su un parquet di basket. “Ho coronato una giornata perfetta”, è l’unico commento di Andrea al quale Giulia aggiunge, quasi lapidaria: “Era proprio così il sogno della mia vita. E’ completamente pazzo ma questo, io, lo sapevo già”. La festa all’Alma Arena di Trieste continua: per il 71-65 dei triestini sui bolognesi, per il nuovo parquet stile Nba donato dall’Allianz e inaugurato ieri e per due ragazzi che hanno scandito con il basket la loro storia d’amore.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto