“C’è un fantasma in comune”: il Mirror avverte Asti e arrivano i ghostbuster

L’allerta arriva dalla Gran Bretagna e non riguarda il terrorismo internazionale né la fonte sono i servizi segreti. Ad avvertire l’Italia è il tabloid Daily Mirror, quello che tutti criticano e in moltissimi leggono, e lo fa a proposito di un fenomeno che si manifesterebbe ad Asti: in un palazzo storico di piazza San Secondo divenuto sede del comune si aggira dopo le 20 di ogni giorno il fantasma probabilmente di Umberto II di Savoia.

Arrivati anche gli acchiapafantasmi di Riccione

Le apparizioni, per quanto avvengano in serata, avrebbero messo in agitazione parte del personale comunale e ora, a verificare la veridicità delle affermazioni del Mirror, sono arrivati gli acchiappafantasmi del National ghost uncover di Riccione. “Abbiamo ricevuto segnalazioni dell’avvistamento da 7 astigiani”, ha spiegato Massimo Merendi. “Ad alcuni ha anche chiesto indicazioni per raggiungere un noto palazzo nobiliare del centro storico, che non possiamo svelare”.

Lo spettro a domanda risponde

Interpellato sua identità, lo spettro avrebbe detto di essere il re di Napoli e “ha fatto domande su una antica famiglia proprietaria di un palazzo nel vicino corso Alfieri e fornendo il vecchio numero civico. È probabile che Umberto II, detto anche re di maggio, non abbia digerito la breve durata del suo regno, poco più di un mese”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto