Vini, salumi e passata di pomodoro mal conservati: maxisequestro nel napoletano

Un ingente quantitativo di prodotti alimentari stoccati in pessime condizioni di conservazione e pronti per essere immessi nel circuito commerciale è stato sequestrato dai finanzieri del comando provinciale della guardia di Finanza di Napoli nel comune di Giugliano (Napoli). Tutta l’area, di 350 mq, è stata sequestrata.

Lo stesso è accaduto ad attrezzature necessarie per la produzione industriale, come pentole, bollitori, vasche, silos, impastatrici, insaccatrici per salumi, materie prime e prodotti finiti oltre a circa 15.000 bottiglie contenenti passata di pomodoro, 100 bottiglie di vino pronte per essere messe in commercio, salumi e insaccati vari.

I finanzieri, in particolare, hanno individuato un’impresa completamente sconosciuta al fisco attiva nella produzione di conserve ma anche nell’imbottigliamento del vino, che operava senza autorizzazione commerciale e sanitaria. All’interno dei locali tre persone non regolarmente assunte. Il responsabile è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto