Circe abbassa le temperature e frena il caldo torrido: allerta su tutto il Triveneto

Allerta della Protezione civile per temporali in particolare sulle regioni settentrionali: prevista criticità ‘arancione’ su Trentino e Veneto, ma anche su Piemonte, Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata, per oggi, una “criticità arancione” per rischio idrogeologico localizzato sulla Provincia autonoma di Bolzano e su gran parte del Veneto. Sempre per oggi è prevista criticità gialla sulla Provincia autonoma di Trento, sulle restanti aree del Veneto, sul Friuli Venezia Giulia, su parte della Lombardia, sulla Liguria, sulla Toscana tirrenica, sul sud del Lazio, sulle regioni meridionali e gran parte della Sicilia.

Temperature già anche di 8 gradi

Insomma Caronte va via, arriva Circe. E finalmente sull’Italia ci sarà una ventata di aria fresca. Almeno per qualche giorno, fino a quanto dalla settimana prossima tornerà l’anticiclone delle Azzorre che assesterà le condizioni climatiche. Ma in attesa di ciò il ciclone Circe, con un vortice fresco in arrivo dal Nord Europa che farà peggiorare il tempo nel corso del weekend, farà abbassare le temperature di 7/8 gradi. Tuttavia, il mix di aria calda e fredda darà luogo alla formazione di temporali violenti, grandinate massicce e possibili trombe d’aria.

 

Temporali e trombe d’aria

Dopo le false avvisaglie di ieri sera, da oggi, venerdì, il tempo inizierà a divenire instabile soprattutto sulle Alpi, su tutti gli Appennini e sulle zone limitrofe con temporali pomeridiani. Ancora oggi sono attesi temporali molto forti sulla Pianura Padana, specie in Lombardia ed Emilia occidentale.

 

Sabato ancora sole

Sabato, dicono i metereologi del centro Epson, sarà una giornata in prevalenza soleggiata, con qualche nuvola in più su Alpi e Liguria. Nel pomeriggio possibili temporali anche forti su Trentino Alto Adige Friuli e Venezia Giulia, con possibile estensione verso la sera alla pianura veneta. Qualche temporale isolato si potrò avere anche sull’Appennino centro-meridionale.

 

Domenica crollano le temperature, ma in Puglia no

Domenica il calo delle temperature sarà piuttosto sensibile al Nord: a Milano passeremo dai 36°C di oggi a 28°C, a Bologna da 37°C a 30°C, a Verona da 38°C a 29°C. Sarà ancora molto caldo al Sud con picchi di 37-38°C in Puglia.

 

L’esperto: “Temporali pericolosi, poi arriva il fresco”

Antonio Sanò, direttore del sito www.iLMeteo.it avvisa di “prestare attenzione ai temporali che si svilupperanno con l’arrivo di Circe, poiché i fenomeni potrebbero risultare veramente molto forti e pericolosi, sia per la natura che per l’uomo stesso. Nei giorni successivi al weekend, prosegue Sanò, il clima sarà decisamente più  “fresco” con aria più respirabile e con l’estate che per un po’ proseguirà normalmente, senza caldo africano”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto