Bambini: Stretta la foglia, larga la via, tutte le fiabe

Vengono da lontano nel tempo le fiabe. Raccontano storie universali piene di re, regine, principesse in pericolo, eroici cavalieri, draghi sputafuoco e cavalli alati. Su questa terra fertile del racconto fiabesco che nasce dal popolo, dall’affabulazione e dagli incontri narrativi che superano i confini dei territori, hanno lavorato in tanti. E in tanti hanno scritto, diventando, sul campo, scrittori di fiabe.
In Italia abbiamo una lunga tradizione di cultori, narratori e ricercatori di fiabe, da Pitrè a Calvino.

 

Capuana, l’Andersen italiano

Abbiamo anche uno scrittore di fiabe, si chiama Luigi Capuana ed è considerato “l’Andersen italiano”.
Esce ora una edizione integrale dei suoi testi, con il titolo “Stretta la foglia, larga la via. Tutte le fiabe” (Donzelli, 571 pagine, 34 euro), a cura di Rosaria Sardo e con le illustrazioni di Lucia Scuderi.
Un lavoro attento sui testi ha tolto un po’ di “polvere” , come dichiara l’editore: “…massino rispetto della costruzione grammaticale e sintattica e… del lessico di Capuana ma… alleggerimento di tutti gli arcaismi…”.
In questo bel libro, troviamo, dunque, la forza della grande tradizione italiana di narrativa popolare, illuminata dall’eleganza dello stile.

Da 6 anni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto