Viagra falso, operazione dei Nas: sequestro di pillole blu per 80.000 euro

Seimila “pillole dell’amore” illegali, vendute attraverso il mercato nero del web, sono state sequestrate dai carabinieri del Nas di Latina. Le compresse blu erano copie “false” di medicinali originali di marche note regolarmente in commercio in Europa e, dopo essere state riconfezionate, venivano spedite via posta alla “clientela”.

Indagine partita a giugno

L’indagine che ha portato al maxi sequestro del valore complessivo di oltre 80.000 euro, è stata avviata nel mese di giugno ed è scaturita da specifici monitoraggi volti al contrasto della commercializzazione illegale di farmaci su siti web. A seguito di perquisizioni, sei persone sono state denunciate in stato di libertà poiché ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di esercizio abusivo della professione di farmacista e di illecita importazione e commercializzazione di farmaci.

Vendite anche su siti di incontri

I sei denunciati, come riporta una nota stampa pubblicata sul sito del ministero della Salute, erano dediti all’importazione clandestina di farmaci prodotti fuori dall’Unione Europea contenenti principi attivi farmacologici per il trattamento di disfunzioni erettili e privi di autorizzazione all’immissione in commercio. Le pillole venivano acquistate in blister tramite canali fidelizzati on-line, quindi riconfezionate e, successivamente, rivendute ad un prezzo superiore, mediante piattaforme di commercio on-line ma anche siti bacheca di annunci promozionali e di “incontri”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto