Quindicenne scomparsa, si stava islamizzando, il gip di Napoli: “Riaprite le indagini”

Il gip del tribunale di Napoli, Giovanna Cervo, ha ordinato la riapertura delle indagini sul caso della scomparsa di Rosa, una ragazza di 15 anni di Sant’Antimo (Napoli), di cui non si hanno notizie dal 24 maggio scorso. Il gip ha respinto la richiesta di archiviazione del caso da parte del pm chiedendo di andare a fondo nella vicenda.

Sorte legata a un pakistano

La sorte di Rosa sarebbe legata – ma è questo del resto l’aspetto principale sul quale occorrerà fare chiarezza – a quella di un pakistano residente a Brescia e che potrebbe averla adescata. La ragazza avrebbe conosciuto l’immigrato in chat, un paio d’anni fa. Improvvisamente, secondo quanto hanno riferito i familiari, Rosa, dopo essere stata una ragazza come tante, ha cambiato modo di vita.

Vittima di uno scambio in rete?

Si chiede di indagare se sia stata vittima di uno scambio di foto in rete e di capire le modalità di un suo percorso di islamizzazione. Della scomparsa di Rosa si era occupata la trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto” di Federica Sciarelli.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto