Governo Conte: contento Di Maio, Forza Italia vota contro, Renzi: “Noi parte civile”

“Non dico che sarà tutto facile, abbiamo assistito a un livello di attacco inimmaginabile, si voleva trasformare in un sol giorno Conte nel male di questo Paese ma abbiamo resistito e Mattarella è stato pienamente rispettoso della nostra Costituzione e per questo lo ringraziamo per ciò che ha fatto”, ha detto – nella serata di ieri – il leader dei 5Stelle, Di Maio, in diretta su Facebook.

“Conte – ha aggiunto Di Maio – avrà la possibilità di far volare questo paese, renderlo più leggero, più snello e con più diritti. E Conte deve sapere che tutto il Movimento è con lui”. “Dopo tante ingiustizie, inizieremo a fare giustizia in questo Paese”. “Questo sarà un governo politico, ma non per i profili – ha concluso Di Maio – io spero di esserci e spero che ci sia il più alto numero di esponenti del M5S, ma questo governo sarà politico perché mette al centro i cittadini”.

Il No di Forza Italia

Dopo l’incarico Forza Italia fa sapere che voterà no alla fiducia: “Sta per nascere un esecutivo Movimento 5 stelle-Lega a forte trazione grillina – sottolinea Mariastella Gelmini (nella foto qui sopra) – con un presidente del Consiglio tecnico, perché non è mai stato votato dagli italiani. Noi siamo preoccupati soprattutto per un ‘contratto’ di governo lontano dalle esigenze degli italiani”. “Forza Italia voterà contro la fiducia e farà un’opposizione severa e senza sconti”.

La sfida di Matteo Renzi

“Buon lavoro al presidente incaricato Conte. Egli si è proposto come l’avvocato difensore del popolo italiano: noi ci costituiamo parte civile. Parte civile per verificare se realizzeranno le promesse della campagna elettorale. E parte civile nel modo di fare opposizione”.

La voglia di Matteo Salvini

Diverso, ovviamente, il tono dell’altro leader che sostiene il governo nascente: “Soddisfazione e voglia di cominciare a lavorare con la speranza che nessuno metta altri ostacoli alla nascita di un governo che gli italiani stanno aspettando”, ha detto Matteo Salvini.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto