Roma: caramelle e burro scaduti da un anno, chiuso negozio del centro

Negozio sequestrato a Roma perché vendeva caramelle, dolciumi e panetti di burro scaduti da oltre un anno. È accaduto a valle di un blitz degli agenti del gruppo sicurezza pubblica emergenziale del corpo di polizia di Roma Capitale in un esercizio commerciale etnico che si trova in Corso Vittorio Emanuele II.

Prezzi per nascondere date scadute

La frode più grave è avvenuta proprio sul burro: la data di scadenza sulle confezioni era stata occultata dalle etichette con i nuovi prezzi nascondendo i molti mesi trascorsi dal momento in cui non doveva più essere consumato. Inoltre una parte del magazzino era stata trasformata in una camera da letto per far fronte a orari di apertura eccedenti le normative.

Trovate masserizie vendute da abusivi

Oltre ai prodotti alimentari, nel negozio sono stati trovati anche sacchi blu con ombrelli, masserizie e cappelli simili a quelli venduti dagli ambulanti abusivi. Il titolare, un cittadino straniero con regolare permesso di soggiorno, è stato denunciato e i locali ispezionati dall’Asl di zona.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto