Cattivi odori quando si cucina: cotone e aceto li debellano

C’è un modo per cucinare senza avere timore dei cattivi odori che possono rimanere nell’ambiente e sui vestiti. Il caso classico è quello del pesce, buonissimo da gustare, ma che soprattutto fritto rischia di essere impestante. Si tenga conto però che l’accorgimento suggerito vale anche per altro: arrosti, verdure cotte o cipolla. Per evitare odori persistenti è sufficiente prendere un batuffolo di cotone e immergerlo nell’aceto facendolo impregnare per bene.

In un piattino accanto al piano di lavoro

Poi, una volta che il cotone si è inumidito, lo si mette su un piattino che si posiziona accanto al piano su cui si sta cucinando e poi accanto ai fornelli. In questo modo gli odori saranno assorbiti senza che lascino antipatiche scie che durano ore.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto